Come funziona l’università (crediti e piani carriera)

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Stai pensando di iscriverti all’università e vuoi sapere come funziona? Sai cosa sono il piano carriera e i crediti formativi? In questa scheda scoprirai com’è articolato il sistema universitario italiano, quali sono i corsi accademici e come si ottengono i titoli.

Ragazza che studia e sistema appunti seduta su un prato

Parliamo di...

Come funziona l’università

Se hai finito le scuole superiori e vuoi iscriverti all’università, la prima cosa da capire è come funziona il sistema universitario.

In Italia sono previsti 3 cicli universitari, con altrettante qualifiche:

  • Il 1° ciclo conduce alla laurea di primo livello (conosciuta anche come triennale)
  • Il 2° ciclo conduce alla laurea magistrale
  • Il 3° ciclo corrisponde al dottorato di ricerca.

I cicli sono progressivi: per accedere al 2° ciclo, è necessario avere il titolo del 1°, e così via.

  1. Primo ciclo: è costituito dai corsi di laurea di primo livello. Per accedere bisogna avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo estero equivalente e aver superato eventuali test di ammissione o ingresso (per ulteriori informazioni vai alla scheda Università: i primi passi).
    Per arrivare alla laurea bisogna ottenere 180 Crediti Formativi Universitari (CFU, per approfondire vai al paragrafo Crediti formativi universitari e piani carriera).
    Il percorso termina con la preparazione di un elaborato finale (tesi) e può essere richiesto lo svolgimento di un tirocinio (per sapere cosa sono i tirocini leggi la scheda Stage e tirocini).
    Il titolo di laurea dà accesso alla laurea magistrale e agli altri corsi del 2° ciclo
  2. Secondo ciclo: comprendono i corsi di laurea magistrale, che durano due anni, e i master universitari di primo livello.​
  • Laurea magistrale, a cui si accede con una laurea di primo livello o un titolo estero equivalente: verificalo alla pagina sul riconoscimento di titoli universitari esteri in Italia del sito di Cimea (Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche). Ogni università può richiedere requisiti specifici o il superamento del test d’ingresso. Per conseguire il titolo di laurea magistrale bisogna acquisire 120 crediti (CFU), scrivere e discutere una tesi finale
  • Master universitario di 1° livello, a cui si accede con una laurea di primo livello, o con un titolo estero equivalente: verificalo alla pagina sul riconoscimento di titoli universitari esteri in Italia del sito di Cimea (Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche). La durata minima è un anno, bisogna ottenere almeno 60 CFU, a seconda di quelli previsti dal piano di studi. I master di 1° livello non consentono l’accesso a corsi di dottorato di ricerca e di 3°ciclo, poiché non esiste un ordinamento didattico nazionale: il titolo è rilasciato sotto la responsabilità autonoma della singola università.

Alcuni corsi di Laurea Magistrale sono a ciclo unico (come Medicina e chirurgia, Medicina veterinaria, Odontoiatria e protesi dentaria, Farmacia e Farmacia industriale, Giurisprudenza, Scienze della Formazione primaria):

  • Per accedere bisogna avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo estero equivalente e aver superato eventuali test di ammissione o ingresso (per ulteriori informazioni vai alla scheda Università: i primi passi)
  • Gli studi durano 5 anni e bisogna ottenere 300 CFU (nel caso di Medicina e Chirurgia e per Odontoiatria e protesi dentaria sono 6 anni e 360 CFU)
  • Il corso termina con l’elaborazione e la discussione di una tesi
  • Il titolo di Laurea Magistrale dà accesso al Dottorato di Ricerca e agli altri corsi di 3° ciclo
  1. Terzo ciclo: comprendono il dottorato di ricerca, che dura almeno 3 anni, le scuole di specializzazione e i master universitari di 2° livello.
  • Dottorato di ricerca. L’ammissione richiede una laurea magistrale, o un titolo estero equivalente - verificalo alla pagina sul riconoscimento di titoli universitari esteri in Italia del sito di Cimea (Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche) - e il superamento di un concorso. Il dottorando deve elaborare una tesi originale di ricerca e discuterla nel corso di un esame finale. Per approfondire il tema leggi la scheda Dottorati e attività di ricerca
  • Scuole di specializzazione. Forniscono conoscenze e abilità per svolgere attività professionali di alta qualificazione, in particolare nel settore delle specialità mediche, cliniche e chirurgiche. La durata degli studi varia dai 2 ai 6 anni (bisogna conseguire da 120 a 360 CFU), a seconda del settore disciplinare. Per l’ammissione è richiesta una laurea magistrale (o un titolo estero equivalente) e il superamento di un concorso. Il titolo finale rilasciato è il diploma di specializzazione
  • Master universitario di 2° livello. Si accede con una laurea magistrale o con un titolo estero equivalente.
    Dura almeno un anno (bisogna ottenere almeno 60 CFU, a seconda di quelli previsti dal piano di studi).
    Il titolo finale rilasciato è il master universitario di secondo livello.

Corsi di studio

In Italia, le Università sono organizzate in scuole, che sono strutture di coordinamento e razionalizzazione delle attività didattiche e di gestione dei servizi comuni (ad esempio mobilità, orientamento, tutorato, job placement, etc.).

Le scuole sono suddivise in dipartimenti: le strutture dove si svolgono le attività didattiche, formative e di ricerca. Ogni dipartimento gestisce i corsi di studio (corsi di laurea di primo livello e magistrale), i master universitari (di primo e secondo livello) e le scuole di dottorato.

Il Politecnico di Torino non presenta scuole: è organizzato in dipartimenti con funzioni di gestione e coordinamento dell'attività didattica e promozione della ricerca.

Gli atenei italiani attivano corsi di studio del primo, secondo e terzo ciclo. Per trovare l’offerta formativa consulta le sezioni dei siti dedicate all’orientamento o le guide dello studente, che sono aggiornate ogni anno. Le guide presentano l’elenco dei corsi di studio proposti, suddivisi in aree disciplinari o in ordine alfabetico. Trovi anche informazioni sul funzionamento dell’università, sul diritto allo studio, sull’orientamento e sulla mobilità internazionale, sulle opportunità di lavoro e studio, sulla rappresentanza studentesca e sui servizi di supporto agli studenti.

Le guide possono essere in forma cartacea, digitale o pubblicate sul sito web dell’Ateneo:

I corsi di studio attivati dagli atenei sono raggruppati in classi di laurea (di primo livello) e classi di laurea magistrale. I corsi attivati nella stessa classe hanno lo stesso valore legale.

Crediti formativi e piani carriera

Per ottenere un titolo accademico bisogna raggiungere un certo numero di Crediti Formativi Universitari (CFU), proporzionale agli anni di studio (per approfondire vai al paragrafo Come funziona l’università). I CFU sono associati a ogni esame in relazione al carico di lavoro dello studente: il numero di ore di lezione, il numero di ore di studio individuale e, se previste, le ore di attività di laboratorio. Ai fini della laurea, tramite i CFU è possibile anche quantificare le esperienze lavorative come i tirocini (chiamati anche stage). Il numero di crediti riconosciuti per un tirocinio variano da università a università, informati presso la tua segreteria o sportello job placement per sapere il numero di CFU che ti saranno riconosciuti sul carico didattico.

1 CFU corrisponde a 25 ore di impegno complessivo e ogni anno accademico prevede il raggiungimento di un numero massimo di CFU a seconda che l'iscrizione sia con impegno full time o part time, in base al regolamento dell'Università.

I crediti consentono di confrontare i sistemi e i programmi di differenti corsi e atenei italiani ed europei e di passare da un corso di studio a un altro, o da un’università a un’altra, italiana o straniera. Se frequenti corsi di laurea stranieri (per esempio se parti con l’Erasmus Plus), i CFU sono convertiti in ECTS (European Credit Transfer and Accumulation System), riconosciuti nelle università di tutta Europa.

Grazie ai CFU, che quantificano in modo oggettivo il lavoro di ogni esame, per alcuni corsi di studio è possibile personalizzare il piano di studio (o carico didattico), scegliendo gli esami che si intendono sostenere, nel rispetto del numero minimo di crediti obbligatori per ciascun ambito disciplinare previsto dal proprio corso di laurea.

Secondo la struttura didattica, il carico didattico può prevedere tre tipologie di attività:  

  • Attività didattiche obbligatorie, esami che non puoi sostituire, che devi sostenere obbligatoriamente durante il tuo percorso universitario
  • Attività didattiche opzionali, insegnamenti tra cui effettuare la tua scelta
  • Attività a scelta libera, crediti liberi svincolati dall’offerta del proprio corso di Studi, come ad esempio esami di altri corsi di laurea, laboratori, etc. Le attività che ti permettono di aver un riconoscimento dei CFU varia da corso a corso.

Il piano carriera è il documento che contiene le attività didattiche (corsi, laboratori, tirocini) che hai scelto di sostenere per ogni anno di studio. Deve essere compilato on line all’interno di una certa finestra temporale stabilita dall’università (controlla il periodo stabilito dal tuo ateneo per la compilazione).

Dove trovo info sul web?

è il portale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca rivolto agli studenti che devono scegliere come continuare gli studi. Sotto la sezione Dove studiare trovi le accademie, le università, i conservatori, gli ITS (Istituti Tecnici Superiori ad alta specializzazione tecnologica) e gli SSML (Scuole Superiori Mediatori Linguistici). Per maggiori informazioni su questi corsi vai alla sezione Cosa studiare. Alla sezione Università puoi cercare gli atenei e visualizzare per ognuno schede e video di presentazione.

mette a disposizione la sezione Orientamento dove trovi indicazioni sugli eventi informativi organizzati e le guide degli studenti aggiornate ogni anno. É presente anche una sezione dedicata all'iscrizione di studenti internazionali, per i quali sono previste procedure e scadenze specifiche. Alla sezione Piano Carriera, invece, ci sono informazioni sulle scadenze amministrative e sulla compilazione del carico didattico.

presenta informazioni per orientarsi nell’Ateneo. Alla sezione Offerta Formativa trovi i corsi di laurea, gli eventi di orientamento, gli uffici e le risorse utili per iscriverti al Politecnico.

presenta una sezione dedicata all’offerta formativa dell’Ateneo. Trovi i corsi di laurea di primo livello e magistrale a ciclo unico divisi per sede formativa e per area disciplinare. Clicca sui loro nomi per aprire la scheda descrittiva.

è una rivista on line dedicata agli studenti. Presenta una sezione sull’Università, con informazioni utili per chi desidera iscriversi o frequenta l’università. C’è una sotto-sezione dedicata all’Orientamento, con guide, articoli e un motore di ricerca dei corsi accademici per università, città e facoltà.

è il centro di promozione accademica per l’orientamento allo studio in Italia. Dedica una pagina del sito al sistema universitario italiano.

è la sezione del sito della Regione Piemonte dedicata all’orientamento sulle opportunità di istruzione dopo la terza media e dopo il diploma o la qualifica professionale.
Nellla pagina trovi:

  • I riferimenti sulla rete di sportelli pubblici attivi in tutto il Piemonte che offrono un servizio di accompagnamento gratuito rivolto a ragazzi e ragazze dai 12 ai 22 anni
  • Gli appuntamenti, realizzati in tutte le province, per orientare nella scelta del percorso di studi, attraverso i Saloni dell’Orientamento e gli Open Days delle scuole
  • Le guide all'orientamento, dedicate alle opportunità dopo la terza media e dopo il diploma e la qualifica
  • Le indicazioni per trovare le opportunità formative offerte dalla Regione Piemonte in svariati ambiti professionali.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Il sistema universitario italiano si articola in 3 cicli progressivi: i principali titoli sono la laurea (1° ciclo), la laurea magistrale (2° ciclo) e il dottorato di ricerca (3° ciclo)
  • Per scoprire i corsi di studio attivati, informati presso gli atenei: cerca nei siti istituzionali le sezioni dedicate all’orientamento e all’offerta formativa
  • Per ottenere i titoli finali di ciascun ciclo devi accumulare un certo numero di Crediti Formativi Universitari (CFU), proporzionale agli anni di studio. I CFU sono associati a ogni esame, in relazione al carico di lavoro dello studente
  • Il piano carriera contiene le attività didattiche (corsi, laboratori, tirocini) che devi o hai scelto di sostenere in ogni anno di studio: deve essere compilato on line all’interno di una certa finestra temporale stabilita dall’università (controlla il periodo per la compilazione stabilito dal tuo ateneo).
Ultima modifica: 03/11/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Bando
Lavoro, Studio e formazione, Viaggi e mobilità
- Cerseo seleziona 26 neo diplomati o neo qualificati in ambito alberghiero e ristorazione per tirocini non retribuiti
Offerta lavoro
Lavoro, Studio e formazione, Viaggi e mobilità
- Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sv
Evento
Studio e formazione
Torino - Il TrainingDay è giornata di formazione totalmente gratuita realizzata da Volontariato Torin
Corso
Lavoro, Studio e formazione
Carmagnola - L'Informagiovani di Carmagnola organizza un laboratorio gratuito per giovani dai 18 ai 29 anni sul t
Evento
Studio e formazione
Venaria - Sabato 28 ottobre  2017 dalle 10 alle 16.30 al Teatro “Concordia” di Corso  Puccini a Venaria Reale (Torino) si apre