Fondo un’associazione no profit

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Stai pensando di fondare un’associazione e vuoi sapere quale forma associativa scegliere? Ti interessa sapere come costituirla e conoscere i vantaggi del suo riconoscimento pubblico? In questa scheda troverai informazioni sulle associazioni no profit: cosa sono e perché sono importanti, in cosa si differenziano dalle società e dalle cooperative.

Mani verso il cielo

Parliamo di...

Fondo un’associazione no profit

Un’associazione no profit è un ente formato da persone che si uniscono per raggiungere un obiettivo comune (etico, culturale, assistenziale, ricreativo, sociale, educativo, religioso, sportivo). Non si fonda sul raggiungimento di utili (non ha scopo lucrativo) o di benefici (non ha scopo mutualistico).

Le associazioni rientrano nel Terzo Settore, o Settore no profit, poiché svolgono attività di natura sociale in ambiti anche molto diversi e sono aperte a chiunque desideri perseguire lo stesso obiettivo per cui sono nate.

L’associazione ha in genere le seguenti caratteristiche:

  • È costituita da almeno tre persone, che si uniscono per raggiungere uno scopo comune
  • Nasce allo scopo di perseguire obiettivi di natura ideale o sociale. Per questa caratteristica si distingue dalle società, che hanno obiettivi economici, e dalle cooperative, che hanno scopi mutualistici (per approfondire leggi Società, cooperativa o start up?)
  • Il rapporto associativo è a struttura aperta: possono entrare a far parte dell’associazione un numero illimitato di persone
  • Prevede l’istituzione di tre organi principali (l’assemblea dei soci, il comitato direttivo e il presidente).

Per approfondire le informazioni sugli organi nelle associazioni consulta la guida Giovani in Associazione di TorinoGiovani (la trovi nella sezione download).

Le forme associative

Sulla base delle loro attività e organizzazione, le associazioni si possono distinguere in:

  • Associazioni di volontariato svolgono la loro attività solo per fini di solidarietà sociale, grazie all’impegno gratuito e volontario dei soci. Le forme di volontariato possono essere:​
    • Socio-assistenziale, se indirizzate al sostegno fisico e/o psicologico di persone in stato di difficoltà
    • Sanitaria, se svolgono attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione
    • Ambientale, se finalizzate alla conservazione e alla difesa del patrimonio naturale
    • Animalista, se hanno come obiettivo la tutela del benessere degli animali
    • Civile, se indirizzate alla tutela e promozione dei diritti
    • Sportiva, se hanno come obiettivo la promozione dell'educazione motoria e delle attività sportive
    • Culturale, se sono orientate alla conservazione e promozione del patrimonio artistico, alla divulgazione e valorizzazione della cultura.

Per approfondire leggi anche la pagina Come costituire un’associazione del sito del Centro Servizi di Biella - Vercelli.

  • Associazioni sportive dilettantistiche organizzano attività per promuovere lo sport dilettantistico, la sua cultura e i suoi valori. Una volta fondata l’associazione (per approfondire leggi il paragrafo Come si costituisce) dovrai affiliare la tua associazione a:
    • Una federazione sportiva iscritta al CONI, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, se vuoi partecipare a campionati agonistici. Per sapere come affiliarti leggi la pagina del CONI Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche. Per i riferimenti delle Federazioni in Piemonte vai al paragrafo Dove trovo info vicino a casa?
    • Un ente di promozione sportiva come ad esempio la UISP, l’Unione Sport Per Tutti o il CPI, Centro Sportivo Italiano. Ogni ente presenta proprie regole e moduli di affiliazione, ti consigliamo di visitare i singoli siti internet di queste organizzazioni per maggiori dettagli su cosa fare per iscrivere la tua associazione. Per i riferimenti in Piemonte vai al paragrafo Dove trovo info vicino a casa?

Per approfondire e avere indicazioni su come realizzare una associazione sportiva dilettantistica consulta la sezione messa a disposizione dalla UISP Come costituire un'associazione sportiva dilettantistica dalla quale è possibile scaricare la documetazione necessaria

  • Associazioni di promozione sociale svolgono attività di utilità sociale a favore degli associati o di terzi, nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati. Possono essere associazioni riconosciute e non riconosciute, movimenti o federazioni (gruppi costituiti dall’associazione di più enti). Fa parte di questa categoria, ad esempio, l’ARCI (Associazione Ricreativa e Culturale Italiana).

Per approfondire il tema leggi la Guida rapida alle Associazioni di Promozione Sociale in Piemonte (la puoi scaricare alla sezione download) del Forum del Terzo Settore in Piemonte

  • Associazioni generali operano prevalentemente in campo culturale o artistico, occupandosi dell'organizzazione di eventi culturali o della promozione di specifiche arti, come il cinema e la musica. Per approfondire leggi la guida Giovani in Associazione di TorinoGiovani (lo trovi nella sezione download).

Ciascuna delle forme associative qui indicate è regolata da una legge specifica, mentre per le altre associazioni, non riconducibili a una delle precedenti tipologie, valgono le norme indicate dal Codice Civile.

Per approfondire leggi anche la pagina Come costituire un’associazione del sito del Centro Servizi di Biella - Vercelli.

Come si costituisce

Per creare un’associazione sono sufficienti tre persone maggiorenni e sono necessari:

  • L’Atto Costitutivo: il documento ufficiale che fonda l’associazione, esprime la volontà di dare vita al rapporto associativo
  • Lo Statuto: la carta d’identità dell’associazione, che indica le caratteristiche e le finalità dell’associazione, definisce le regole per la sua amministrazione e la gestione delle sue attività.

Il percorso per la costituzione di un’associazione cambia a seconda se ci sia o no l’intenzione di far riconoscere l’associazione.

  • Associazioni non riconosciute: sono prive di personalità giuridica, non hanno un riconoscimento istituzionale. Non hanno completa autonomia patrimoniale, cioè non c’è separazione assoluta tra patrimonio dei membri e quello dell’associazione. La maggior parte delle associazioni esistenti non sono riconosciute. L’accordo di associazione si perfeziona con l’atto costitutivo, che in questo caso è valido anche se fatto con una scrittura privata (senza la presenza del pubblico ufficiale) o addirittura oralmente. In questo caso è sufficiente indicare lo scopo, le condizioni per l’ammissione degli associati, le regole sull’ordinamento interno e sull’amministrazione
  • Associazioni riconosciute: hanno personalità giuridica che consente alle associazioni di avere un’autonomia patrimoniale perfetta. Questo significa che le responsabilità di tipo economico, derivanti da attività svolte dall’associazione, ricadono solo sull’associazione e non sui patrimoni dei singoli soci che la compongono. Le associazioni riconosciute possono usufruire di particolari benefici previsti dalla legge, come la possibilità di richiedere contributi agli enti pubblici, ricevere eredità e donazioni, comprare immobili.

Per ottenere il riconoscimento della personalità giuridica è necessario stanziare un capitale che rimarrà vincolato, che rappresenta la garanzia di solvibilità (capacità di pagare i debiti) dell’associazione.

La costituzione dell’associazione riconosciuta deve avvenire secondo una procedura formale. La domanda per il riconoscimento della personalità giuridica, insieme alla documentazione richiesta, deve essere presentata alla Regione in cui l’ente ha sede (consulta la pagina Modalità per l'acquisto della personalità giuridica sul sito della Regione Piemonte).

Se vuoi avere maggiori informazioni su come fondare un’associazione consulta la guida Giovani in Associazione di TorinoGiovani (la trovi nella sezione download) nelle pagine dedicate a ‘Come costituire un’associazione’ (a partire da pagina 9). Nella seconda parte del documento, da pagina 24, troverai indicazioni su ‘Come gestire un’associazione’.

Per usufruire di un regime fiscale agevolato, alcune associazioni, comitati, fondazioni e società cooperative che operano nel campo del volontariato, della cultura, dello sport e perseguono finalità di solidarietà sociale, possono diventare ONLUS, cioè Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale. Per informazioni sulle agevolazioni e i requisiti richiesti e per sapere come iscriversi all’Anagrafe unica delle ONLUS vai sul portale dell’Agenzia delle Entrate alla pagina Richiesta di iscrizione all'Anagrafe delle Onlus - Che cos'è.

Registri delle associazioni

​Le associazioni di volontariato con sede legale in Piemonte, costituite da almeno 6 mesi, che svolgono attività sociali e di solidarietà a favore di terzi e che si avvalgono prevalentemente della collaborazione volontaria, personale e gratuita dei propri soci, possono richiedere l’iscrizione nel Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato (vai alla pagina dedicata del sito della Regione Piemonte). Il registro è articolato in 9 sezioni:

  • Socio-assistenziale
  • Impegno civile e tutela e promozione dei diritti
  • Sanitaria
  • Protezione civile
  • Promozione della cultura, istruzione, educazione permanente
  • Tutela e valorizzazione del patrimonio storico e artistico
  • Tutela e valorizzazione dell’ambiente
  • Educazione motoria, promozione delle attività sportive e tempo libero
  • Organismi di collegamento e coordinamento

Iscrivendosi al Registro regionale, le Associazioni di Volontariato diventano Onlus di diritto. L'iscrizione delle Associazioni nel registro del volontariato è incompatibile con l'iscrizione nel registro delle APS.

Per saperne di più consulta la pagina Volontariato e Il registro del volontariato della Regione Piemonte.

Le Associazioni di Promozione sociale (APS) possono iscriversi in appositi registri nazionali, regionali, territoriali e comunali, per ottenere facilitazioni e servizi :

  • Registri nazionali, regionali e territoriali delle Associazioni di Promozione Sociale. Le Associazioni di Promozione Sociale possono godere di agevolazioni fiscali e stipulare convenzioni con enti pubblici. Per l’iscrizione al registro nazionale occorre inviare una richiesta scritta con raccomandata A/R al Ministero Del Lavoro e delle Politiche Sociali all’indirizzo indicato nella pagina del Registro Nazionale delle associazioni di promozione sociale.  Per iscrizione al registro della Regione Piemonte occorre rivolgersi alla Direzione Coesione Sociale Via Bertola 34 Torino (sostituire con riferimento web)
  • Registro del CONI per le Associazioni Sportive Dilettantistiche. Le Associazioni Sportive Dilettantistiche o ASD, affiliate a federazioni o a enti di promozione sportiva, possono richiedere l’iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche tenuto dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI). L’iscrizione è necessaria per ottenere il riconoscimento come ASD e per usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.
  • Per ulteriori informazioni sulle modalità di iscrizione consulta il sito del CONI alla pagina dedicata al Registro nazionale
  • Registro Comunale delle Associazioni. Presso gli enti locali è spesso presente il Registro delle Associazioni: l’elenco dei principali riferimenti informativi sulle associazioni che hanno presentato la richiesta d’iscrizione. Tra i dati indicati: la denominazione, la sede, il rappresentante legale, la descrizione delle attività, il territorio di riferimento e la natura giuridica (associazione costituita con scrittura privata, con atto notarile, con personalità giuridica).
    Per iscriversi è necessario informarsi direttamente presso il proprio Comune sulla documentazione da presentare. In genere, sono richiesti i seguenti documenti:
    • Copia dello statuto e dell’atto costitutivo
    • Fotocopia del documento d’identità del legale rappresentante

L’iscrizione è gratuita, è necessaria per ricevere il patrocinio delle iniziative, eventuali contributi o l’affidamento di servizi da parte del Comune.

Per informazioni e contatti vicino a te, vai al paragrafo Dove trovo info... vicino a casa?.

Utilità e vantaggi

Un’associazione no profit:

  • Consente a gruppi di giovani che condividono una passione o un interesse in ambito sportivo, culturale o sociale, di costituirsi come ente e organizzare attività e iniziative, collaborando con altre associazioni, enti pubblici e privati
  • Permette di gestire in modo semplice e pratico la propria attività. Non è richiesta l’apertura di una Partita IVA, si può usufruire di un regime semplificato di contabilità e di forme agevolate per la dichiarazione dei redditi. L’associazione è un’organizzazione agile, ma allo stesso tempo sei tutelato da un importante apparato legislativo
  • Può essere creata per settori molto diversi tra loro, non prevede l’investimento di grandi risorse, mentre altre forme organizzative, come le cooperative sociali o le imprese, possono richiedere investimenti iniziali anche elevati.

Info da ricordare

  • Un’associazione può avere un numero illimitato di associati
  • Ogni persona che aderisce volontariamente a un’associazione s’impegna a contribuire in prima persona al raggiungimento degli obiettivi per cui è nata, attraverso la propria attività o attraverso contributi di tipo economico
  • Il patrimonio dell’associazione è costituito principalmente dai contributi (quote associative o altri versamenti) degli associati e di persone esterne. I contributi formano un fondo comune, utile a finanziare l’ente per i suoi scopi costitutivi: non può essere diviso o restituito ai soci e, in caso di scioglimento dell’associazione, deve essere devoluto a un altro ente con finalità simili
  • All'interno di un'associazione possono essere svolte attività commerciali, ma non in misura prevalente. Gli eventuali utili non possono essere distribuiti tra gli associati, se non entro precisi limiti, e vanno reinvestiti nelle attività dell’associazione
  • Se si iscrivono al registro di riferimento, associazioni e cooperative sono onlus di diritto, cioè Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale. Essere una Onlus permette di avere un regime fiscale agevolato
  • L’associazione si differenzia dalla fondazione, che nasce nel caso in cui un fondatore metta a disposizione un patrimonio per determinati scopi diversi da quello di lucro (culturali, educativi, religiosi, sociali, scientifici o comunque di utilità pubblica). La fondazione può essere costituita anche da un’unica persona ma, come l’associazione, per ottenere il riconoscimento, deve seguire precise regole formali per la sua istituzione.

Cosa dicono le leggi?

Codice civile, Libro I, Articoli 14 e seguenti) definisce cosa sono le associazioni e le fondazioni, come devono essere costituite e gestite.

definisce i criteri e le modalità di riconoscimento delle associazioni, istituisce il registro regionale delle associazioni di promozione sociale, definisce i rapporti tra istituzioni pubbliche e associazioni di promozione sociale.

riconosce il valore sociale ed il ruolo dell'attività di volontariato, promuove le condizioni per agevolare lo sviluppo delle organizzazioni di volontariato. Definisce cosa sono le organizzazioni e attività di volontariato, parla del registro regionale delle organizzazioni di volontariato.

riconosce il valore sociale ed il ruolo dell'attività di volontariato e regola i rapporti fra istituzioni pubbliche e organizzazioni di volontariato

Dove trovo info sul web?

è il sito del Ministero dell’Interno dove trovi l’elenco delle prefettura suddivise per provincia. Scegliendo la regione Piemonte e poi la provincia di tuo interesse, puoi accedere alle informazioni che riguardano il riconoscimento delle persone giuridiche. Dal sito della prefettura della tua provincia clicca su ‘Come fare per…’ (si trova nella colonna a destra) e poi su ‘Persone giuridiche’.

è un Servizio del Governo e del Ministero dove i cittadini possono proporre domande a esperti della pubblica amministrazione. Su questo sito puoi chiedere informazioni su come costituire e gestire un’associazione o cercare nell’archivio delle domande fatte da altri utenti risposte che possono fare al caso tuo. Una di queste, in particolare, è dedicata alla procedura per costituire un’associazione ONLUS riconosciuta.

è il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Ha una sezione dedicata alle informazioni sulle agevolazioni, i requisiti e le procedure per iscriversi all’Anagrafe unica delle ONLUS. Permette di ricercare gli uffici sul territorio attraverso il servizio Trova ufficio.

è il sito ufficiale della Regione Piemonte, dedica una sezione al Registro Regionale delle Persone Giuridiche Private in cui troverai indicazioni su cosa è contenuto nel Registro, quali sono i requisiti e i moduli necessari per iscriversi. Inoltre è presente il registro regionale del volontariato con l’elenco delle associazioni di volontariato riconosciute e una sezione dedicata alle Modalità per l'acquisto della personalità giuridica, che deve essere presentata alla Regione in cui l’ente ha sede.

è il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSV). Si propone di rafforzare la collaborazione, lo scambio d'esperienze, di competenze e di servizi fra i CSV per meglio realizzarne le finalità istituzionali, nel rispetto della loro autonomia. È uno strumento di collaborazione e confronto permanente per le tematiche di impegno dei CSV. Fornisce servizi di formazione, consulenza, sostegno e accompagnamento ai soci.

è un Progetto gestito autonomamente e volontariamente dal personale della Cooperativa Sociale Eta Beta. L’obiettivo è di rispondere a tutte le domande dei visitatori e proporre eventi e notizie sugli eterogenei argomenti che riguardano il Terzo Settore. Dedica una sezione del sito alle associazioni.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Un’associazione no profit è un ente formato da almeno tre persone che si uniscono per raggiungere un obiettivo comune (etico, culturale, assistenziale, ricreativo, sociale, educativo, religioso, sportivo). Non si fonda sul raggiungimento di utili (non ha scopo lucrativo) o di benefici (non ha scopo mutualistico)
  • Sulla base delle loro attività e organizzazione, le associazioni si possono distinguere in associazioni di volontariato, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni di promozione sociale, associazioni generali
  • Il percorso per la costituzione di un’associazione è diverso tra associazioni riconosciute e associazioni non riconosciute.
Ultima modifica: 04/07/2018

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Evento
Cultura e creatività, Sport
Montalto Dora - Dal 17 al 25 novembre torna a Montalto Dora la "Sagra del Cavolo Verza
Evento
Cultura e creatività
Asti - Sabato 17 e domenica 18 novembre si terrà nei palazzi storici di Asti l'edizione 20
Bando
Vita sociale
- Zonta International bandisce la borsa di studio
Evento
Cultura e creatività, Studio e formazione, Vita sociale
Nichelino - In occasione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, l'associazione Casa dei
Offerta tirocinio
Studio e formazione, Viaggi e mobilità, Vita sociale
Austria - L'Ufficio SVE del Comune di Torino propone la partecipazione a un progetto di