Fumo: uso, abuso e dipendenza

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Questa scheda tratta argomenti legati alla salute. I contenuti hanno il solo obiettivo di orientare sul tema e non sostituiscono in nessun modo il parere medico​.

I tuoi amici hanno iniziato a fumare e vorresti provare anche tu? Fumi ma vuoi smettere? In questa scheda troverai informazioni sul fumo, sui danni che provoca il tabacco. Avrai anche indicazioni su come e perché smettere.

Sigaretta accesa

Parliamo di...

Fumo: uso, abuso e dipendenza

Il fumo crea dipendenza. Il tabagismo, cioè la dipendenza da fumo di tabacco, è molto diffuso tra la popolazione italiana e molte persone si avvicinano a questa pratica da giovani. Sono sufficienti due mesi e mezzo per diventare dipendenti.

La vendita di tabacco è legale in Italia. Spesso i suoi effetti negativi sono sottovalutati da chi ne fa uso.

Danni da fumo e fumo passivo

Chi fuma assorbe migliaia di sostanze irritanti, tossiche e cancerogene, che derivano dalla combustione della sigaretta. Per i giovani il pericolo è maggiore: iniziare a fumare a 15 anni comporta una probabilità 3 volte superiore di ammalarsi di tumore rispetto a chi inizia a 20 anni. Inoltre la nicotina presente nelle sigarette crea dipendenza: più si inizia da giovani e maggiore è il rischio 

Le sostanze tossiche di una sigaretta sono:

  • Nicotina. Un veleno naturale contenuto nella pianta del tabacco e nelle foglie, in particolare. É la causa principale dell'assuefazione al fumo (bisogno di aumentare la dose per ottenere lo stesso effetto) e della dipendenza fisica e psichica: quando l’organismo smette di ricevere nicotina i neuroni ne sentono la mancanza e ne vogliono ancora
  • Monossido di carbonio. È un gas molto tossico sprigionato dalla combustione della sigaretta. In dosi abbondanti ostacola l'azione dei muscoli e del cervello
  • Arsenico e i derivati del cianuro, acetone, formaldeide. Sono composti chimici dannosi, presenti nella composizione della sigaretta
  • Catrame. Una sostanza che si forma durante la combustione e che si deposita nei bronchi e nei polmoni. Può provocare il cancro.

I danni fisici che il fumo provoca sono influenzati da alcuni fattori, tra cui: l'età d’inizio e il numero complessivo di anni da fumatore, il numero di sigarette giornaliere, l'inalazione più o meno profonda del fumo.

Gli elementi che rafforzano il legame tra fumatore e sigarette sono sostanzialmente quattro:

  • Il senso di bisogno, detto 'craving', che insorge dopo un po' di tempo e si manifesta con una dipendenza fisica e psicologica
  • La difficoltà di controllare lo stress e l'ansia, che induce ad accendere una sigaretta per ritrovare un senso di calma
  • L'abitudine, che porta a ritualizzare, replicando meccanicamente in determinati momenti della giornata, l’accensione della sigaretta, anche quando si sta facendo altro o non si sente il desiderio di fumare, soprattutto quando si frequentano persone che fumano
  • Il piacere, che si determina con l’atto in sé, sia di tipo gestuale che "sociale" (quando si condivide il fumare in pubblico o con amici).

I fumatori non danneggiano solo se stessi, ma anche chi è intorno a loro quando fumano. Il fumo passivo è, infatti, il fumo inalato in modo involontario da chi si trova nelle vicinanze dei fumatori (attivi). Il fumo passivo può provocare gli stessi danni del fumo attivo, in particolare, il cancro polmonare e i figli di genitori fumatori hanno una maggiore possibilità di polmoniti, di bronchiti e crisi asmatiche rispetto ai figli di genitori non fumatori.

Questo è il motivo principale per cui la maggior parte delle legislazioni europee vieta il fumo nei locali pubblici, quali ristoranti, bar e cinema.

Per approfondire l’argomento:

  • Consulta la sezione dedicata al fumo del sito dell'Istituto Superiore di Sanità dove trovi anche il 'numero verde contro il fumo' per chi ha problemi di tabagismo
  • Leggi l’articolo Fumo Passivo del portale My-personaltrainer.it
  • Leggi la scheda I danni del fumo e Nicotina, effetti della nicotina del sito My-personaltrainer.it
  • Fai il test di autovalutazione del grado di dipendenza da fumo e da nicotina, il test di Fagerström del sito italiano sul fumo di tabacco Fumo.it, che con 6 semplici domande permette di capire quanto il desiderio di sigarette ti condiziona e quanto è importante la tua dipendenza fisica
  • Scarica l’App gratuita "Quanto fumi?"(scaricabile su Ios e Android ), creata dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità, che permette a chi fuma di essere consapevole della sua dipendenza e lo aiuta a ridurre la quantità di sigarette quotidiane
  • Visita il sito del Ministero della Salute nella sezione dedicata al Fumo, per una panoramica sul tabagismo, sui danni del fumo per la salute e su come smettere. Inoltre troverai le indicazioni a cui rivolgerti per chiedere aiuto (Centri Antifumo). In particolare cliccando sulla voce Come smettere di fumare trovi alcune guide per smettere di fumare

Sigarette elettroniche (E-cig)

Negli ultimi anni è cresciuto molto il numero di consumatori e rivenditori di sigarette elettroniche (dette ‘E-Cig’), un dispositivo elettronico nato come alternativa alle tradizionali sigarette. Le E-Cig sono diventate famose perché secondo chi le produce sono più salutari delle altre e riducono il consumo graduale di nicotina, aiutando a smettere di fumare. Non ci sono, al momento, prove scientifiche sufficienti per confermare quanto dichiarato dai produttori, in particolare sull'efficacia di smettere di fumare.

Le leggi sul loro consumo e utilizzo sono ancora scarse.

Per approfondire l’argomento, leggi anche:

Smettere di fumare

Il Codice europeo contro il cancro, al primo punto, dichiara: “Non fumare; se fumi, smetti. Se non riesci a smettere, non fumare in presenza di non fumatori”. 

Smettendo di fumare migliorerai la qualità della tua vita in particolare:

  • Noterai un miglioramento del colorito della pelle, dei denti e delle unghie
  • Avrai più fiato e una maggiore ossigenazione
  • Risparmierai molto denaro
  • Avrai maggiore autostima
  • Diminuirai la probabilità di ammalarti.

Smettere di fumare non è facile, ma puoi trovare aiuto leggendo pagine dedicate di siti specifici, in particolare:

  • La sezione Guadagnare Salute - Stili di Vita del sito del Ministero della Salute:
    • Le pagine dedicate al tema Fumo dove trovi consigli per smettere e i benefici che si ottengono dopo aver smesso, a partire dai primi 20 minuti fino ad anni dopo.
    • I dieci consigli degli esperti dove trovi alcuni suggerimenti per smettere
    • La pagina Come smettere di fumare, dove trovi informazioni su chi contattare e in che modo smettere di fumare
  • La guida Smettere di fumare: si può fare e le FAQ sul tabagismo del sito dell’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).

Inoltre puoi parlare con il tuo Medico di famiglia o il Centro per il Trattamento del Tabagismo delle ASL. 

Se le ragioni legate alla salute non sono sufficienti per smettere, pensa al risparmio economico. In alcuni siti sulla lotta al tabagismo sono riportati dei test che ti aiutano a capire qual è la spesa giornaliera, mensile o annua di un fumatore. Guarda ad esempio la pagina Calcola la spesa in fumo.

In ogni regione sono presenti Centri Antifumo o Centri per il Trattamento del Tabagismo, per un elenco vai al paragrafo Dove trovo info vicino a casa?.

Nei Centri per il Trattamento del Tabagismo troverai, in anonimato, medici, psicologi ed altre figure professionali che ti sosterranno con trattamenti individuali o di gruppo per tutto il percorso per smettere di fumare e per migliorare il tuo stile di vita. 

Info da ricordare

  • Il fumo crea dipendenza già dopo i primi mesi
  • Smettere di fumare è possibile: ci vuole forza di volontà e motivazione
  • Diminuire l’uso di sigarette diminuisce la possibilità di ammalarsi.

Cosa dicono le leggi?

vieta di fumare nei locali sia di svago sia di lavoro, aperti a utenti o al pubblico.

Dove trovo info sul web?

è il sito ufficiale del Ministero della Salute dove trovi la sezione Guadagnare salute - Stili di vita dedicata a tutte le buone pratiche del vivere bene. Ha una sezione specifica sul fumo e i suoi effetti dannosi.

è la sezione dell'Istituto Superiore di Sanità dedicata al fumo dove trovi l’elenco completo dei Centri Antifumo, divisi per regione, e il numero verde a cui puoi rivolgerti per chiedere aiuto

Guadagnare salute è un progetto del Ministero della Salute nato con l'obiettivo di promuovere stili di vita sani. Informa in particolare sulle tematiche relative al consumo di alcol, il fumo, l'alimentazione e attività fisica.

è il sito della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), un Ente che si occupa di prevenzione oncologica. Il sito ha una sezione sulla lotta al tabagismo dove trovi il numero verde da chiamare se ti serve un supporto telefonico e informazioni sui servizi presenti sul territorio per chi vuole smettere di fumare.

è un sito italiano sul fumo di tabacco che ti informa sui danni del fumo e ti fa capire quanto sei dipendente. Dà, inoltre, la possibilità di contattare degli esperti per aiutarti a smettere.

è il sito dell’associazione che promuove la ricerca multidisciplinare e la diffusione delle conoscenze, per ridurre gli effetti dannosi del tabacco, per migliorare gli interventi di aiuto ai fumatori e per ridurre il tabagismo. Nel sito trovi informazioni sulle problematiche legate al tabagismo e news sui prossimi eventi.

è il sito ufficiale di una delle più importanti realtà che studia il cancro e promuove la prevenzione. Nella sezione Il fumo trovi molte informazioni sul fumo in sé, sui danni che provoca e su come smettere.

è il sito del Centro Regionale di documentazione per la Promozione della Salute del Piemonte. Il sito ospita nella sezione Temi numerosi approfondimenti su argomenti legati alla salute. Scegliendo un tema si possono trovare dati statistici, pubblicazioni sull'argomento, siti di approfondimento, etc. Dedica una pagina ai contenuti sul Fumo.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Il fumo crea dipendenza. Il tabagismo, la dipendenza da fumo di tabacco, è molto diffusa tra la popolazione italiana e molte persone si avvicinano a questa pratica da giovani
  • Il fumo attivo e il fumo passivo sono ugualmente dannosi per la salute
  • Negli ultimi anni si è sviluppato il consumo delle sigarette elettroniche, ma non ci sono prove scientifiche sufficienti per affermarne la bontà e l’utilità per chi vuole smettere
  • Smettere di fumare è possibile, bisogna avere forza di volontà e motivazione. Leggi i consigli degli esperti e rivolgiti ai Centri Antifumo o ai Centri per il Trattamento del Tabagismo presenti presso le ASL del territorio.
Ultima modifica: 28/09/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Evento
Sport, Vita sociale
Torino - On the Road – Sport di Strada è un progetto che intende promuovere attività sportive alternative, co
Evento
Cultura e creatività, Vita sociale
Carmagnola - Venerdì 1 dicembre, dalle ore 20 in poi, presso il Salone di piazza Antichi Bastioni (Carmagnola), si terrà l’edizion
Evento
Vita sociale
Settimo Torinese (TO) - L'associazione antiviolenza Uscire dal silenzio organizza sabato 25 novembre a Settimo Torinese alle ore 17 in Sala L
Bando
Vita sociale
Regione Piemonte - È aperto il bando rivolto ai Comuni, singoli o associati, per finanziare i centri di aggregazione giovanili su proget
Bando
Vita sociale
Piemonte - Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblic