Studiare dopo le medie

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Stai per finire le scuole medie e devi scegliere come continuare? Conosci tutte le opportunità per proseguire gli studi? In questa scheda parliamo di orientamento dopo le medie: scoprirai i percorsi scolastici, quelli alternativi alla scuola e le differenze tra scuole pubbliche e private. Troverai anche risorse, siti e servizi a cui rivolgerti per avere informazioni e consigli sul percorso più adatto a te.

Appunti e biro

Parliamo di...

Studiare dopo le medie

Dopo il terzo anno di scuola media, ogni studente può scegliere in che modo continuare gli studi, in base ai propri interessi e progetti. È una decisione molto importante: gli studenti, insieme alla propria famiglia, devono valutare quale percorso formativo intraprendere nel successivo ciclo di studi.

L’offerta formativa (le possibili scelte scolastiche) è molto ricca, per andare incontro a tutte le esigenze.

Orientarsi: liceo, istituto tecnico, istituto professionale

Il sistema scolastico italiano è articolato in:

  • Licei, l’ideale per chi desidera avere una conoscenza di base solida e ha una forte intenzione di continuare gli studi dopo il diploma
  • Istituti tecnici, che specializzano gli studenti in materie tecniche, dando la possibilità di proseguire gli studi o di entrare nel mondo del lavoro con un diploma indirizzato in un settore specifico
  • Istituti professionali, adatti a chi vuole orientarsi verso una professione, anche se questo percorso di studi non esclude la possibilità di iscriversi a un corso universitario.

È molto importante che tu scelga con attenzione, cercando di capire cosa ti piace, quali sono le tue attitudini, i tuoi interessi, le materie che più ti incuriosiscono. Ricordati che la scuola migliore è quella adatta a te. Prendi in considerazione tutte le possibilità.

Per scoprire l’intera offerta formativa, visita il sito del Ministero dell’Istruzione (MIUR) dedicato all’orientamento. Nelle sezioni ‘I licei’, ‘ I tecnici’, ‘I professionali’, trovi tutte le informazioni sui rispettivi indirizzi: cosa si studia, a chi sono rivolti, quali competenze permettono di sviluppare e verso quali sbocchi professionali sono indirizzati. All’interno di ogni sezione, sulla colonna di destra, trovi l’icona di una mappa: cliccandoci sopra si apre un’altra pagina, dove puoi cercare la scuola più vicino a te, selezionando la regione, la provincia, l'indirizzo di studio. Ogni scuola presente ha una scheda che ne descrive le caratteristiche principali, tra cui il PTOF (Piano Triennale dell’Offerta Formativa), un documento utile per approfondire la conoscenza delle opportunità offerte dalla scuola.

Visita anche la sezione del sito della Regione Piemonte sull’Orientamento, dedicata al sistema di orientamento della Regione Piemonte. Espandendo il menù a tendina 'Le guide all’orientamento', alla voce 'Dopo la terza media', puoi accedere a una guida online concepita per aiutare i ragazzi e le famiglie nel delicato compito di scegliere il percorso di studio e di formazione dopo il diploma di scuola secondaria di secondo grado, che illustra tutte le opportunità offerte sul territorio: la sezione Suggerimenti per la scelta ti aiuterà a scegliere, grazie anche a un Test sugli interessi, mentre nella sezione Scuole superiori puoi informarti sulle materie, la struttura e l’organizzazione dei vari indirizzi.
Inoltre, se non sei sicuro di quale possa essere l'alternativa più coerente con i tuoi interessi e le tue inclinazioni e hai bisogno di un colloquio di orientamento, la Regione Piemonte ti viene incontro con il progetto Obiettivo Orientamento: mette a disposizione centinaia di sportelli informativi su tutto il territorio, che offrono un servizio di accompagnamento gratuito rivolto a ragazzi e ragazze dai 12 ai 22 anni. Per cercare lo sportello a cui rivolgerti visita il sito, nella parte "Sei un giovane tra i 12 e i 22 anni? Trova lo sportello di orientamento più vicino a te".

Se non hai ben chiaro quali siano le tue passioni, le tue attitudini e i tuoi progetti, prova a fare i test sugli interessi o sulle attitudini. Facendo i test potresti scoprire qualcosa di te che ancora non conosci o avere delle conferme sulle tue attitudini. Puoi provare il quiz Test orientamento scuola superiore: per quale tipo di scuola sei più portato? del sito Studenti.it.

Ti consigliamo, inoltre, di leggere gli articoli:

Se durante i primi due anni di scuola superiore ti accorgi che l’indirizzo a cui sei iscritto non è adatto a te, lo puoi cambiare. Per capire come, leggi la scheda Cambiare scuola superiore.

Altri percorsi

Se non ti piace studiare e non vuoi continuare a stare sui banchi di scuola, puoi scegliere percorsi alternativi, che ti permettono di assolvere l’obbligo scolastico, quello formativo (per approfondire leggi la scheda Obbligo Formativo) e di entrare nel mondo del lavoro prima dei 18 anni. Per farlo, puoi:

Scegliere tra scuola pubblica e privata

Una volta che hai deciso il percorso di studi, devi scegliere la scuola cui iscriverti. Valuta alcuni aspetti: la lontananza da casa, le attività extrascolastiche (corsi sportivi, band musicale, compagnia teatrale, giornale scolastico, gite e scambi interculturali, etc.) e, soprattutto, il Piano Triennale di Offerta Formativa (PTOF, un documento che spiega nel dettaglio le materie di studio, il monte ore e il programma). Alcune scuole sono private. Ci sono alcune differenze da considerare tra scuola pubblica e privata:

  • Le scuole pubbliche sono gestite dallo Stato. L’iscrizione alle scuole statali è quasi gratuita: bisogna pagare l’assicurazione, il materiale scolastico, i libri e alcune attività extrascolastiche, come le gite o le uscite. La scuola pubblica è pagata con le tasse prelevate dallo Stato. I programmi di studio sono approvati dal Ministero dell’Istruzione e gli esami di qualifica e di diploma sono riconosciuti dallo Stato Italiano
  • Le scuole private sono gestite da un’organizzazione privata, come una Chiesa o un’altra istituzione privata. La frequenza richiede il pagamento di una retta annuale, che varia da scuola a scuola, oltre al materiale scolastico e alle attività extrascolastiche. In alcune private è possibile alloggiare nei convitti, per tutta la durata dell’anno scolastico, tornando a casa solo durante le vacanze.

Tra le scuole private, si distinguono

  • Scuole paritarie: si allineano al programma scolastico di quelle statali, il diploma rilasciato al termine è un titolo di studio riconosciuto dallo Stato
  • Scuole non paritarie: richiedono la verifica della formazione acquisita attraverso un esame per passare alla classe successiva e, al termine del percorso di studi, per accedere all’esame di Stato.

Info da ricordare

  • Per scegliere la scuola possono essere d’aiuto le classifiche che giudicano gli istituti attraverso indicatori che ne permettono la comparazione. Un esempio è Eudoscopio, un progetto della Fondazione Giovanni Agnelli, un istituto indipendente di cultura e di ricerca nel campo delle scienze umane e sociali che si occupa anche di scuola e formazione. Per approfondire visita il sito del progetto
  • Ricordati di scegliere autonomamente. Se hai paura del cambiamento, non iscriverti a una scuola solo perché ci vanno i tuoi compagni delle medie: farai nuove amicizie anche in una nuova scuola
  • Confrontati con i tuoi genitori, i tuoi insegnanti e altri adulti di cui ti fidi per avere consigli, ma ricordati che si tratta del tuo futuro: fai valere la tua opinione
  • Alcune volte siamo influenzati da dicerie che possono orientare la nostra scelta: per evitare di farti un’idea sbagliata su alcune scuole superiori leggi l’articolo Orientamento, smentiamo i falsi miti di Skuola.net.

Cosa dicono le leggi?

stabilisce che l'istruzione impartita per almeno dieci anni è obbligatoria ed è finalizzata a conseguire un titolo di studio di scuola secondaria superiore, o una qualifica professionale di durata almeno triennale, entro il diciottesimo anno di età. L'età per l'accesso al lavoro è di sedici anni.

definisce la parità tra istituti statali e istituti paritari. Spiega in che modo questo avviene e quali sono le differenze tra i due tipi di scuole.

Dove trovo info sul web?

è il sito ufficiale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Trovi le novità che riguardano il mondo della scuola. Nella sezione Orientamento trovi consigli e materiali per scegliere il tuo percorso di studi dopo le scuole medie.

è la sezione del sito della Regione Piemonte dedicata all’orientamento sulle opportunità di istruzione dopo la terza media e dopo il diploma o la qualifica professionale.
Nellla pagina trovi:

  • I riferimenti sulla rete di sportelli pubblici attivi in tutto il Piemonte che offrono un servizio di accompagnamento gratuito rivolto a ragazzi e ragazze dai 12 ai 22 anni
  • Gli appuntamenti, realizzati in tutte le province, per orientare nella scelta del percorso di studi, attraverso i Saloni dell’Orientamento e gli Open Days delle scuole
  • Le guide all'orientamento, dedicate alle opportunità dopo la terza media e dopo il diploma e la qualifica
  • Le indicazioni per trovare le opportunità formative offerte dalla Regione Piemonte in svariati ambiti professionali.

è il sito dell'Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche. Clicca su 'Strumenti' e poi sulla sezione Professioni e fabbisogni per trovare un test e un motore di ricerca che ti aiuteranno nella scelta del percorso di studi e della professione più adatta a te

è una rivista on line dedicata agli studenti sia delle scuole superiori sia dell’università. Pubblica articoli su temi specifici, appunti e altre informazioni legate al mondo scolastico. Nella sezione Come scegliere la scuola superiore trovi articoli riguardanti l'orientamento dopo la terza media.

è un sito dedicato alla scuola. Nella sezione Orientamento Superiori trovi informazioni utili su come orientarti e scegliere la scuola superiore. Puoi anche leggere le opinioni e i consigli di altri studenti.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Durante il terzo anno di scuola media, ogni studente deve decidere come proseguire gli studi
  • Le scuole superiori in Italia sono i licei, gli istituti tecnici e gli istituti professionali
  • In alternativa, puoi scegliere un percorso orientato al lavoro, iscrivendoti a un corso di formazione professionale oppure lavorando con un contratto di apprendistato. Queste scelte ti permettono di assolvere all’obbligo formativo, iniziando già a lavorare nel caso dell'apprendistato
  • Una volta scelto l’indirizzo, devi decidere in quale istituto iscriverti: puoi scegliere tra una scuola pubblica o una privata (paritaria o non paritaria)
Ultima modifica: 13/07/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Download

Guida all'orientamento per la scuola secondaria di secondo grado della Regione Piemonte

Data di inserimento: 13/06/2016

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Corso
Studio e formazione
Torino-Ivrea - Sono aperte le iscrizioni per i corsi post diploma della Fondazione ITS Bio
Aiuti economici
Lavoro, Studio e formazione
Piemonte - Sei uno studente iscritto presso i corsi di laurea o post-laurea attivati dalle università, dalle istituzioni di alta
Evento
Studio e formazione, Vita sociale
Carmagnola - Appuntamento con iun buon the a Carmagnola, mercoledì 24 luglio, alle ore 16!
Bando
Cultura e creatività, Lavoro, Studio e formazione, Viaggi e mobilità
Cuneo - Hai mai sognato di condividere la tua passione per i viaggi?
Evento
Lavoro, Studio e formazione, Vita sociale
Savigliano - In vista dell’imminente avvio del progetto "Bottega Scuola 2019/2020 - L'Eccellenza Artigiana incontra i giov