Studiare per un obiettivo

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Gli esami ti mettono ansia? Devi iniziare a scrivere la tesi e non sai come organizzarti? Stai studiando per superare un concorso? In questa scheda troverai informazioni su come preparare esami importanti del tuo percorso di studi e lavoro, come l’esame di maturità, la tesi di laurea, i test di ammissione per l’università e i concorsi pubblici.

Ragazza sommersa da libri

Parliamo di...

Studiare per un obiettivo

Studiare per un obiettivo importante significa prepararsi a superare una prova, affrontare una sfida personale per raggiungere un risultato che può essere molto impegnativo.

Quando il carico di lavoro si fa pesante, perché devi imparare molti concetti o memorizzare interi libri di testo, o quando devi rielaborare ciò che sai in forma scritta, allora lo studio diventa un’attività da organizzare con cura. In questi casi le tecniche di studio possono variare e il tempo necessario per queste attività aumenta.

In questa scheda diamo informazioni e consigli su come affrontare lo studio per l’esame di maturità, per i test di ammissione e i concorsi. Una parte della scheda è dedicata alla scrittura della tesi di laurea.

Studiare per l’esame di maturità

Al termine dell’ultimo anno delle scuole superiori dovrai affrontare una serie di prove che giudicheranno i tuoi 5 anni di studio, con un particolare riguardo per l’ultimo anno.

La maturità o, propriamente, “esame di Stato conclusivo del corso di studio di istruzione secondaria superiore” è articolato in 4 prove, alle quali sono assegnati punti e crediti scolastici. I crediti scolastici sono un punteggio che si ottiene nell’ultimo triennio delle scuole medie superiori. Questi punti vanno sommati ai risultati ottenuti durante le prove dell’esame di maturità (per saperne di più leggi la pagina Credito scolastico e credito formativo del sito del Ministero dell’Istruzione).   

Le prove prevedono 3 esami scritti e una prova orale. La somma dei punti ricevuti nelle prove, più i crediti, definiscono il voto finale dell’esame, espresso in centesimi. La sufficienza si raggiunge con 60 punti.

Per riuscire a raggiungere un buon obiettivo è importante distribuire l’impegno durante tutto l’anno, sia per accumulare crediti raggiungendo una buona media, sia per consolidare i concetti chiave delle materie che caratterizzano il tuo corso di studi. Per prepararti al meglio all’esame di maturità non aspettare gli ultimi giorni: organizzati fin dall’inizio dell’anno, studiando con costanza. Inizia a scrivere la tesina che ti servirà per la prova orale con anticipo, facendoti aiutare dai tuoi professori.

Finita la scuola organizza il tuo tempo in base ai giorni che ti separano dall’inizio della maturità. Programmati in modo da non sovraccaricarti durante gli ultimi giorni, che è meglio riservare al ripasso.

Ti consigliamo di iniziare lo studio dalle materie in cui hai più difficoltà, per avere più tempo per metabolizzare i concetti più complessi. Se ti può essere d’aiuto, organizzati con i compagni di classe, in gruppi di studio (per approfondire leggi la scheda Imparare a studiare) per ripassare insieme.

Fai delle pause, di tanto in tanto, e non cercare di studiare tutto in una volta sola: rischi di creare confusione e di dimenticare concetti importanti.

Per la preparazione dell’orale, ripeti più volte l’esposizione della tesina. È il punto di partenza: un momento importante, che ti da l’opportunità di coinvolgere i professori, interessarli e ti aiuterà a sciogliere la tensione prima dell’inizio delle domande.

Per altri consigli, leggi gli articoli Maturità, come essere più sicuri all’esame del sito studenti.it  e Come studiare per la maturità: prepararsi all'esame del sito Skuola.net.

Scrivere la tesi di laurea

La scrittura della tesi rappresenta l’ultima fase del percorso universitario. Conclude il percorso triennale e quello specialistico, o i cinque (o sei) anni, per i corsi a ciclo unico. 

La tesi rappresenta un passaggio importante, può aiutarti a capire i tuoi interessi e orientare le tue scelte nel mondo del lavoro. È certamente un documento da citare nel tuo Curriculum Vitae.

È fondamentale scegliere l’argomento con attenzione. È meglio se corrisponde ai tuoi interessi: il lavoro sarà più coinvolgente e la preparazione più appassionante.

Esistono due tipologie di tesi:

  • Tesi compilativa. È un saggio che presenta una panoramica sulla letteratura critica esistente sull’argomento trattato. Non richiede elementi originali prodotti dall’autore, è un riassunto critico di cosa è già stato teorizzato
  • Tesi di ricerca o sperimentale. È l’esposizione di dati di una ricerca originale prodotta dal laureando, si basa sulla letteratura già presente. È una ricerca più impegnativa: richiede più tempo per essere portata a termine rispetto alla tesi compilativa, ma può assicurarti (se fatta bene) una migliore votazione in sede di giudizio.

Per preparare il tuo progetto di tesi, è importante capire le competenze necessarie a fare un buon lavoro e verificare che tu sia in grado di realizzarlo. Parlane con i tuoi professori, fatti consigliare. Cerca il professore che si occupa dell’argomento più affine a quello di tuo interesse e verifica se è disposto a farti da relatore.

La scelta del relatore è importante: non va sottovalutata. Oltre ad essere interessato all’argomento che vuoi trattare, il professore che hai scelto dovrà consigliarti i primi testi per capire come impostare il progetto, dovrà darti indicazioni e linee guida su come procedere e dirti cosa si aspetta dal tuo lavoro. Con lui definirai l’indice della tesi, che rappresenterà la struttura del tuo progetto. Se è una tesi di ricerca, con il tuo relatore deciderai anche le metodologie più adeguate per procedere nella sperimentazione. Nel corso dei mesi dovrà supportarti nel lavoro, correggendo i capitoli e consigliandoti come migliorarli.

Il rapporto con il relatore può non essere sempre sereno: è importante avere un atteggiamento propositivo e cercare di guadagnarsi la sua stima.

Dopo aver scelto l’argomento, trovato il relatore e impostato il lavoro, è importante cercare i testi per la bibliografia. Una bibliografia ricca e ragionata, aderente al tema, è una fonte qualificata per restituire il quadro dell’argomento: è indice di qualità del lavoro. Ti consigliamo di schedare, fin dall’inizio, i testi e le fonti che incontrerai nella tua ricerca, per facilitare il recupero dei materiali utilizzati per scrivere: le note del testo sono importantissime, devi sempre indicare la fonte delle citazioni e dei dati che utilizzi.

Per avere altri consigli su come scrivere una tesi di laurea leggi le slide Le parti di una tesi di laurea, come si scrivono del portale Studenti.it. Per approfondire ti consigliamo di leggere l’articolo Tesi di laurea, come scrivere una tesi e fare ricerca bibliografica del sito Controcampus.it.

Studiare per i concorsi e gli esami di stato

Ci sono altri momenti nella vita di uno studente che possono richiedere uno sforzo e una preparazione intensi: gli esami di stato e i concorsi.

Per questi tipi di esami occorre prepararsi in un modo un po’ particolare rispetto agli altri.

Per accedere a un concorso occorre:

  • Avere un titolo di studio adeguato: per alcuni è sufficiente il diploma, per altri invece è necessaria la laurea
  • Avere una buona cultura generale ed essere aggiornati su ciò che accade in Italia e nel mondo: alcune domande si riferiscono infatti all’attualità e non riguardano nello specifico la professione
  • Avere una conoscenza solida delle materie riguardanti la professione. Soprattutto quando si tratta di un esame di stato per gli albi professionali, le prove da affrontare sono molto specifiche e riguardano le materie studiate nel percorso di studi universitario o superiore.

Ogni concorso è diverso dall’altro: anche se si tratta di concorsi su figure simili, i requisiti possono essere differenti. In ogni caso, è importante:

  • Leggere attentamente il bando: può sembrare una banalità, ma se non fai attenzione a tutti i requisiti, passaggi e documentazione da presentare la tua domanda può essere rifiutata, impedendoti di partecipare al concorso
  • Compilare bene la domanda: dopo aver letto il bando, compila una lista di tutto quello che ti serve per la domanda. È molto importante organizzarti con anticipo rispetto alla scadenza. Talvolta sono necessari documenti che possono richiedere tempi lunghi. È sicuramente richiesta la copia di un documento di identità: verifica che non sia scaduto
  • Inserisci nella domanda tutte le esperienze, qualifiche e certificazioni ottenute durante il tuo percorso formativo o professionale: potrebbero farti accumulare punti decisivi nelle graduatorie
  • Fai attenzione ai titoli di preferenza (per esempio i figli a carico, un anziano di cui ti prendi cura): possono dare punti in caso di parità
  • Informarsi sulle modalità di svolgimento del concorso. Generalmente i concorsi prevedono una o più prove scritte e un orale. Durante le prove porta con te la carta di identità. È vietato portare appunti, libri o materiale che può aiutarti a svolgere la prova. Durante le prove non si può parlare con nessuno.

La scelta del concorso è ovviamente legata a una serie di fattori soggettivi: tipo di percorso scolastico o universitario, obiettivi, aspettative, bisogni. Tra i concorsi sono compresi anche gli esami di stato per accedere agli albi professionali.  Per trovare quello che fa per te consulta la Gazzetta Ufficiale: è la fonte ufficiale che pubblica tutti i concorsi pubblici.

Per ogni tipo di concorso sono disponibili manuali e libri che contengono simulazioni di prove d’esame. Ti consigliamo di informarti su quali sono i più adatti per la tua preparazione.

Per informazioni su come prepararsi leggi Come passare un concorso pubblico del portale Studenti.it. Leggi, inoltre, l'articolo Concorsi pubblici, come prepararsi di lavoro.excite.it.

Trovi alcune esercitazioni sul sito quiz.concorsipubblici.com, dove sono divise per materia. Trovi esercitazioni anche sul sito mininterno.net, un portale che raccoglie concorsi pubblici e testi di esame.

Per altre informazioni sugli esami di stato e sui test di ammissione all’università ti consigliamo di leggere anche la scheda Esami di abilitazione professionale.

Studiare per i test di ammissione

Dopo la maturità, un importante obiettivo da superare per entrare all’università è il test d’ingresso. I test sono obbligatori per i corsi a numero programmato e definiscono una graduatoria di accesso. In alcuni casi sono previsti test anche per i corsi a numero aperto (si tratta dei cosiddetti TARM, che valutano il grado di preparazione dello studente).

I test di ammissione richiedono:

  • Un diploma di scuola superiore
  • La conoscenza delle materie specifiche che caratterizzeranno il corso di laurea
  • Una solida base di cultura generale e una buona conoscenza di ciò che accade, in Italia e nel mondo.

Per prepararti al meglio, segui questi consigli, che ti saranno utili per non perdere tempo:

  • Dedica il giusto tempo alla tua preparazione: organizzati per dividere gli argomenti e le materie da studiare durante i mesi che precedono la data dalla prova
  • Assicurati di avere le competenze specifiche per superare il test, considerando anche le parti più specializzate
  • Esercitati compilando i test (cartacei e on line) simili a quello che dovrai affrontare. Alterna quest’attività a un ripasso delle materie presenti nel test di ammissione
  • Informati sulle domande che “pesano” di più e concentrati molto sulla loro preparazione
  • Se non sei sicuro di farcela da solo/a, valuta la possibilità di prendere ripetizioni su alcune materie (per saperne di più leggi la scheda Ripetizioni: dare e fare) oppure di iscriverti a corsi di preparazione ai test. Queste opzioni possono richiedere molto denaro. 

Per approfondire gli aspetti legati alla preparazione ai test d’ammissione, ti consigliamo di leggere l’articolo Test d'ingresso università, i consigli per superarli. All’interno trovi anche simulazioni di test. Se vuoi esercitarti, puoi anche consultare la sezione Simulazione di test di ammissione del portale Università.it.

Se il tuo obiettivo è studiare al Politecnico di Torino, visita la pagina Guida alle prova di ammissione del sito istituzionale, per avere accesso alle versioni dei test degli anni precedenti.

Per altre informazioni sui test di ammissione all’università, leggi anche la scheda Università: i primi passi.

Info da ricordare

  • Preparati all’esame di maturità fin dall’inizio dell’anno, studia con regolarità. Inizia a scrivere la tesina con cui partirà la prova orale con anticipo, chiedendo aiuto ai tuoi professori
  • Per preparare i documenti richiesti dai bandi dei concorsi pubblici fai attenzione ai tempi burocratici: mancare una scadenza (iscrizione, modulistica, documenti) può compromettere la tua partecipazione
  • Documentati più che puoi: guarda sui forum o sui blog in cui si parla dei concorsi, scambia materiale con chi sta preparando il concorso
  • Alcuni concorsi pubblici sono per titoli e non per esami: in questi casi non sono previste prove da superare, è sufficiente consegnare la documentazione richiesta.

Dove trovo info sul web?

è un magazine on line sui temi della scuola, università, formazione, ricerca e lavoro. Qui troverai articoli di approfondimento su molti temi riferiti al mondo della scuola e dell’università.

è un sito dedicato alla scuola in cui puoi reperire informazioni utili sul metodo di studio, sulle materie che studi, trovare appunti e fare test. Nella sezione Maturità ci sono le novità riguardo alle prove: i suggerimenti per prepararsi al meglio a ognuna, come ricevere i crediti durante il triennio per aumentare il voto finale e molte altre informazioni.

è una rivista on line dedicata agli studenti delle scuole superiori e dell’università con articoli e informazioni utili. Nella sezione Maturità trovi le ultime novità sul tema, su quali sono le prove e su come prepararsi. Nella sezione Orientamento Universitario ci sono, invece, molte informazioni su come affrontare gli esami e su come scrivere una tesi di laurea.

è un quotidiano on line che si occupa di università, cerca di risolvere, informando, alcuni tra i più comuni problemi degli studenti universitari. Nella sezione Istruzioni per l’uso trovi pagine dedicate alla laurea e alla tesi di laurea. Gli articoli descrivono come scrivere una tesi, come organizzare il tempo e i materiali, come strutturare l’indice.

è un sito dedicato interamente al metodo di studio e alle tecniche per studiare, si rivolge soprattutto ai ragazzi delle superiori. Nella sezione Lo Studio trovi articoli sui metodi di studio per rendere meglio a scuola

è un sito dedicato interamente al mondo dei concorsi pubblici. Al suo interno trovi notizie, quiz di simulazione, informazioni sulla mobilità tra regioni e tante informazioni utili se stai studiando per questo obiettivo.

è un portale dove sono pubblicati tutti i nuovi concorsi disponibili, presi direttamente dalla Gazzetta Ufficiale. Ha una newsletter per essere sempre aggiornato sulle pubblicazioni.

è un portale tematico che si occupa di concorsi pubblici e di tutto ciò che appartiene al mondo del lavoro, pubblico e privato. Pubblica estratti dalla Gazzetta Ufficiale, notizie economiche, recensioni dei principali concorsi pubblici a livello nazionale. Puoi trovare informazioni per la preparazione a test, quiz e tanto altro.

è un sito creato da studenti universitari, laureati ed esperti nel settore dell’università e dell’orientamento, rende disponibili materiali e consigli sui test di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato. Il sito contiene argomenti da studiare, suggerimenti e test gratuiti per affrontare al meglio la prova di selezione per l'accesso alle facoltà e/o corsi di laurea a numero chiuso.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Studiare per l’esame di maturità può essere impegnativo. Ci sono alcuni consigli da seguire per prepararsi al meglio, evitando di arrivare stanchi e di studiare all’ultimo minuto
  • Scrivere la tesi di laurea è l’ultimo passo prima di laurearsi, ma è un lavoro complesso. Alcuni accorgimenti ti aiuteranno a capire come e da cosa iniziare
  • Prepararsi ai concorsi pubblici e ai test di ammissione per l’università richiede uno studio e delle esercitazioni specifiche per superare le prove. Non sempre essere molto preparati è sufficiente.
Ultima modifica: 08/09/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Evento
Studio e formazione
Bra - Iscrizioni aperta per il progetto TALE  Giovani Talenti per l'Elettronica - un percorso gratuito di
Evento
Studio e formazione
Piemonte - In collaborazione con il governo italiano e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, You
Offerta tirocinio
Studio e formazione
Venaria - La Factory della Creatività, un laboratorio di giovani della CIttà di Venaria, ricerca tre tirocinanti che si occuper
Corso
Lavoro, Studio e formazione
Rivoli - L'iniziativa "MyCOACH" è rivolta ai giovani fino ai 35 anni che vogliono raggiungere un obiettivo pr
Evento
Studio e formazione
Rivoli - Mercoledì 4 dicembre alle 16.30 l'InformaGiovani di Rivoli, in corso Susa 128, ospita l'incontro formativo "Dopo il d