Voglio fare volontariato all'estero

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Ti interessa saperne di più sul volontariato all’estero e su quali opportunità offre? Vuoi conoscere i tipi di volontariato e avere indicazioni su come partecipare? In questa scheda troverai informazioni che ti aiuteranno a orientarti sul tema e a coinvolgerti nella scelta di un’esperienza di volontariato all’estero.

Mani di ragazzi volontari che si riuniscono

Parliamo di...

Volontariato all’estero

Fare volontariato all’estero significa impegnarsi gratuitamente in attività di carattere sociale e solidale in un Paese straniero. Un’esperienza che può essere molto coinvolgente e formativa: ti arricchisce sul piano personale, ti permette di confrontarti con ambienti e persone nuove e fare esperienze anche molto diverse dalle tue abitudini quotidiane. 

Gli ambiti e i Paesi in cui puoi fare volontariato sono moltissimi, così come le attività, che possono variare da quelle di natura sociale, educativa, culturale a quelle di tipo ambientale e artistico.

In base al tipo d’impegno previsto, alcune opportunità sono rivolte solo a professionisti (come medici, infermieri, agronomi, veterinari, educatori), mentre altre sono aperte a tutti.

Il volontariato all’estero può prevedere un impegno breve, a partire da un minimo di due settimane, fino ad arrivare a periodi che superano l’anno.

Perché partecipare

Il volontariato è un’attività socialmente utile e può diventare un’importante esperienza formativa, che ti aiuta nella scoperta di un percorso di vita o professionale, permettendoti di coltivare interessi o sviluppare nuovi talenti. Il volontariato in un Paese straniero, inoltre può aiutarti a:

  • Conoscere nuove culture e stili di vita, vivere in ambienti diversi da quello originario
  • Sperimentare le tue capacità di adattamento e integrazione
  • Sentirti utile, intervenendo in aiuto di chi è in difficoltà
  • Migliorare la tua conoscenza di una o più lingue straniere
  • Costruire una rete internazionale di amici.

Chi può partecipare

  • I maggiorenni, anche se alcune opportunità sono aperte ai minorenni
  • Chi conosce la lingua del Paese in cui si desidera operare, almeno a livello intermedio. Solitamente le lingue più richieste sono: inglese, francese, spagnolo, portoghese. Per valutare il tuo livello di conoscenza della lingua leggi la scheda Quanto conosco una lingua?
  • Chi gode di un buono stato di salute ed equilibrio psicofisico, per esigenze di adattamento a particolari condizioni climatiche, sociali o ambientali.

I tipi di volontariato all’estero

Le opportunità di volontariato all’estero sono molto varie, qui riportiamo una suddivisione delle opportunità in base alla durata del tuo soggiorno, se breve o più stabile e duraturo. C’è, inoltre, un paragrafo dedicato al volontariato religioso, molto diffuso in Italia.

  1. Per un’esperienza breve (inferiore a 12 mesi)

Se scegli questa strada, puoi trovare opportunità sia in Europa sia nei Paesi extraeuropei. Tra le tante ti segnaliamo i campi di volontariato, il Servizio Civile Nazionale Volontario all’estero e il Servizio Volontario Europeo:

  • Campi di volontariato - Sono chiamati anche ‘campi di solidarietà’ o, in inglese, workcamps, e rappresentano un’opportunità di volontariato per un periodo che può partire da 2-3 settimane in ambiti molto vari. Sono spesso occasioni sfruttate da giovani di età compresa tra i 16 e i 26 anni per fare esperienze di impegno civile nel periodo estivo, insieme a coetanei provenienti dai più diversi Paesi del mondo.
    Le spese di viaggio sono a carico dei volontari, così come una quota dei costi di vitto, alloggio e spese d’iscrizione al campo, devolute all’ente organizzatore. In base ai tuoi interessi, puoi scegliere:
    • Campi di lavoro umanitari. Molte organizzazioni, laiche e religiose, danno la possibilità a giovani di tutto il mondo di fare un’esperienza di volontariato internazionale nei Paesi in via di sviluppo. L’impegno in un campo di lavoro umanitario può essere una grande opportunità per entrare in contatto con culture diverse, vivendo e lavorando ogni giorno a diretto contatto con comunità di persone, di lingua e stili di vita anche molto differenti da quelli cui sei abituato. Un’esperienza di questo genere rappresenta un’occasione importante per misurarti con i valori della solidarietà, della non violenza, della convivenza e dell’integrazione. Ricorda di iscriverti ai campi con molto anticipo perché spesso è richiesta la partecipazione preliminare a incontri di formazione.
    • Campi di lavoro ambientale, archeologico, per la conservazione dei beni culturali. Molte associazioni attive nella protezione ambientale e nella tutela del patrimonio archeologico e culturale organizzano campi di lavoro volontari, in Italia e all'estero. Si tratta di un modo per coinvolgere giovani e famiglie nella tutela del territorio, in attività di recupero e restauro di beni culturali, nella partecipazione a veri e propri scavi archeologici. Esperienze entusiasmanti, in cui la voglia di condividere un obiettivo e impegnarsi insieme ad altri nella realizzazione di un progetto comune sono i motori che avvicinano persone anche molto diverse tra loro. Per partecipare a un campo di lavoro volontario  è importante essere molto motivati e collaborare attivamente alla vita comunitaria: per fare la scelta giusta è bene assecondare le proprie curiosità e seguire le proprie passioni. L’attività può essere spesso faticosa ed essere convinti della propria scelta permette di superare al meglio i momenti più difficili.

Sul sito del Centro Nazionale per il Volontariato sono elencate le proposte disponibili nella pagina dedicata ai campi estivi. Ma non fermarti qui, navigando su internet puoi trovare tante opportunità di lavoro proposte da grandi organizzazioni di volontariato

  • Servizio Civile Nazionale all’esteroTra i progetti del Servizio Civile Nazionale approvati ogni anno, una quota è destinata a esperienze che si svolgono all’estero, in ambiti come la cooperazione internazionale e lo sviluppo delle comunità locali. Il Servizio Civile all'estero, oltre che un’opportunità di crescita personale, rappresenta uno strumento di diffusione della cultura, della solidarietà, della cooperazione e della pace tra i popoli.
    Sul piano economico, i volontari impiegati all'estero hanno un compenso mensile base di € 433, cui vanno aggiunti € 15 al giorno a titolo di indennità per il fatto che si è all’estero e fino a ulteriori € 20 al giorno per le spese di vitto e alloggio
  • Servizio Volontario Europeo (SVE) è un programma di volontariato internazionale finanziato dalla Commissione Europea, rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni che risiedono in uno Stato dell’Unione Europea. Il programma organizza esperienze di volontariato presso organizzazioni o enti pubblici in Europa, Africa, Asia o Sud America, per un periodo che va dai 2 ai 12 mesi, con l’obiettivo di promuovere l’apprendimento interculturale, la partecipazione attiva alla vita sociale in altri Paesi, il sostegno allo sviluppo delle comunità locali e lo scambio di esperienze. Per i volontari è previsto il rimborso delle spese di viaggio (al 90%), la copertura dei costi di vitto e alloggio e un compenso (pocket money) che varia da progetto a progetto. I volontari possono impegnarsi in progetti rivolti alla tutela dell’ambiente, dell’arte, della cultura o a sostegno di servizi sociali. Sul sito dell’Unione Europea trovi la banca dati dei progetti. 
    Per ulteriori informazioni visita il sito dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e consulta il programma Gioventù in Azione (trovi la sezione dedicata nella colonna a sinistra dell’homepage) e la pagina Servizio civile Volontario Europeo del sito Torino Giovani
  1. Per un’esperienza più stabile e duratura (superiore a 12 mesi)
    In questo caso il volontario è inserito in un progetto di almeno due anni, per il quale riceve una retribuzione mensile (per vivere in modo dignitoso nel Paese in cui si sta operando), la copertura previdenziale (versamento dei contributi per la pensione) e assicurativa.

Per partecipare è necessario:

  • Essere maggiorenni (la maggior parte delle organizzazioni richiede un'età minima di 28 anni)
  • Essere coinvolto in progetti presentati dalle Organizzazioni Non Governative (Ong), cioè organismi senza fini di lucro, impegnati nella solidarietà sociale e nella cooperazione, che operano in forma indipendente (dai governi e dalle loro politiche) nei Paesi in via di sviluppo, svolgendo attività socialmente utili. Per candidarti puoi rispondere ai bandi o inviare direttamente il Curriculum Vitae e la Lettera di presentazione.

I volontari selezionati partecipano a un percorso di formazione, articolato in una parte più generale, dedicata alla conoscenza dell’organizzazione, del Paese di destinazione e a nozioni di prevenzione igienico-sanitaria, e una parte più specifica dedicata allo studio del progetto, ai suoi obiettivi e alla sua realizzazione. La formazione prosegue, per un breve periodo, anche nel luogo di destinazione.

Sul sito dell'AICS-Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è presente la sezione 'Bandi no-profit' dove trovi i progetti di cooperazione internazionale sui temi: emergenza, sviluppo, enti territoriali.

Per segnalarti come potenziale volontario, puoi rivolgerti a una delle tre federazioni di Ong che raccolgono candidature nelle banche dati create per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di volontari per la cooperazione, inviando il tuo Curriculum vitae a:

  • Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale (CIPSI), è un coordinamento nazionale di circa 50 associazioni di solidarietà che perseguono obiettivi di cooperazione internazionale e operano con progetti a sostegno di iniziative locali di sviluppo nel Paesi del Sud del mondo, in particolare in Africa, Asia ed America Latina, con un approccio di “partenariato” e con iniziative di sensibilizzazione, cultura e formazione.
    Il Cipsi si presenta come un’associazione espressione della società civile, indipendente da vincoli di carattere politico o religioso
  • Coordinamento delle Organizzazioni non Governative per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo (COCIS) associa organizzazioni non governative, laiche e progressiste. Opera in molti settori: la cooperazione, lo sviluppo, l’integrazione dei migranti. La filosofia d’intervento s’ispira alla promozione dell'autosviluppo, all’etica della solidarietà tra i popoli e della centralità della persona. Il Coordinamento è finalizzato a promuovere le proposte avanzate dalle proprie associate e rappresenta in tal senso un luogo di confronto, elaborazione, collaborazione e rappresentanza congiunta
  • Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) è un’associazione senza finalità di lucro, riunisce le principali Organizzazioni Non Governative e associazioni operative sul territorio piemontese che si occupano prioritariamente di cooperazione, solidarietà internazionale e di educazione alla cittadinanza mondiale. Alla voce Associazioni aderenti puoi trovare un elenco di associazioni da contattare se vuoi diventare volontario
  • Associazione Ong Italiane (AOI) è un’associazione senza finalità di lucro che riunisce le principali Organizzazioni Non Governative e associazioni italiane che si occupano principalmente di cooperazione internazionale, volontariato, sviluppo sostenibile e cittadinanza attiva.
  • Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontariato (FOCSIV) riunisce circa 70 organizzazioni di ispirazione cristiana. FOCSIV è tra le più grandi federazioni di volontariato internazionale presenti in Italia. È impegnata nella promozione di una cultura della mondialità e della cooperazione con le popolazioni dei Sud del mondo. FOCSIV dichiara di contribuire alla lotta contro ogni forma di povertà e di esclusione, all’affermazione della dignità della persona, alla tutela dei diritti umani e alla crescita delle comunità e delle istituzioni locali          

Nell’ambito del volontariato all’estero operano anche organismi che fanno riferimento alle Nazioni Unite, come l’Unesco, la Fao, l’Unhcr e altre ancora. I requisiti richiesti per fare volontariato con le Nazioni Unite sono:

  • Avere almeno 25 anni
  • Avere il diploma universitario o di livello superiore (in base ai progetti)
  • Avere almeno quattro anni di esperienza professionale nel proprio campo di attività o, per le professioni tecniche, il diploma e cinque anni di esercizio
  • Conoscere una o più lingue.

Per approfondire il programma dei volontari delle Nazioni Unite visita il sito UNvolunteers. Il sito è navigabile in inglese. Dalla home page, puoi accedere alla pagina How to volounteer dedicata alle informazioni per fare volontariato nell’ambito dei loro programmi.

  1. Volontariato religioso
  • Sermig è il Servizio Missionario Giovani, nato per combattere la fame nel mondo. Ha dato vita alla Cooperativa Internazionale per lo Sviluppo e al gruppo Restituzione Tecnologica. Sotto la voce di menù principale ‘Cosa facciamo’, alla sezione Mondialità, troverai i progetti attivati
  • Gruppo Abele è un’associazione nata a Torino, impegnata in servizi di accoglienza per gli emarginati, attività culturali e progetti di cooperazione e sviluppo. Sotto la voce di menù principale ’Cosa puoi fare tu’, alla sezione Diventa volontario, troverai informazioni e riferimenti su come diventare volontario
  • Missionari Consolata Onlus  è un’organizzazione non governativa di ispirazione cristiana fondata dall’Istituto Missioni Consolata, un istituto religioso nato nel 1901 e attivo in Africa, America Latina e Asia. Sotto la voce di menù principale I progetti di MCO, troverai i progetti di Missioni Consolata Onlus e le presenze dei missionari della Consolata nel mondo
  • Pastorale Salesiani Piemonte è il sito ufficiale del Movimento Giovanile Salesiano del Piemonte e della Valle d'Aosta. Sotto la voce Occhio sul mondo troverai informazioni e opportunità per i volontari
  • Somaschi è il sito ufficiale della Fondazione Somaschi, che lavora per l'accoglienza grazie alla collaborazione di religiosi e laici. Sotto la voce Diventa volontario, troverai  le possibilità di collaborazione all’interno delle singole opere del mondo somasco
  • Missionari Comboniani è il sito ufficiale dell’istituto. Mette a disposizione novità e informazioni sulle loro attività. I progetti e le missioni attive possono essere ricercati cliccando sull’icona, presente in Home Page, del continente d’interesse.

Info da ricordare

  • Per conoscere l'elenco delle associazioni e dei progetti di volontariato presenti sul tuo territorio rivolgiti al centro di servizio di volontariato più vicino a te. Trovi l'elenco di questi centri al paragrafo Dove trovo info vicino a casa?
  • Per avere maggiori informazioni sul Paese in cui andrai a fare volontariato puoi rivolgerti ai consolati e ambasciate estere in Italia. Trovi l'elenco sul sito del Ministero degli Esteri
  • Quando arrivi nel Paese dove opererai è importante conoscere dove si trovano e come contattare il consolato o l'ambasciata italiana. Trovi l'elenco delle rappresentanze diplomatiche italiane all'estero sul sito del Ministero degli Esteri

Cosa dicono le leggi?

modificata dalla Legge 288/1991, definisce l’attività di cooperazione e le sue finalità, gli organi che ne supportano le attività, il riconoscimento d’idoneità per le organizzazioni non governative e, tra le altre cose, anche la figura del volontario in Servizio Civile e le caratteristiche del contatto di cooperazione.

istituisce il Servizio Civile Nazionale, che si svolge solo su base volontaria. Costituisce un’esperienza di “cittadinanza attiva”, a cui possono partecipare ragazze e ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

stabilisce le caratteristiche dell'attività di volontariato.

Dove trovo info sul web?

contiene pagine sul programma Gioventù in Azione, che promuove progetti europei di mobilità giovanile internazionale, di gruppo e individuale, con Paesi terzi.

 è il sito del Ministero del Lavoro dove trovi l’Area Politiche sociali, che presenta informazioni sul volontariato e sulle associazioni cui rivolgerti.

è il portale dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, che ha l'obiettivo di allineare l'Italia ai principali partner europei e internazionali nell'impegno per lo sviluppo.

è il portale nazionale dell’Ufficio del Servizio Civile Nazionale in cui trovi informazioni utili su cosa sia il Servizio Civile e quali siano i bandi disponibili, con i relativi progetti.  Se sei interessato ai progetti internazionali clicca sulla colonna di sinistra SCN all’estero e, nella pagina che si aprirà, clicca sul link Mappa di Peters: arriverai a una pagina con l’elenco di tutti i Paesi del mondo in cui è possibile fare il Servizio e i relativi bandi di progetto.

è un’associazione senza finalità di lucro, riunisce le principali Organizzazioni Non Governative e associazioni operative sul territorio piemontese che si occupano prioritariamente di cooperazione, solidarietà internazionale e di educazione alla cittadinanza mondiale. Sotto Associazioni aderenti trovi un elenco di associazioni da contattare se vuoi diventare volontario.

è il sito dei Centri di Servizio per il Volontariato, che nascono per essere al servizio delle organizzazioni di volontariato (OdV). Sono presenti in tutta Italia, sul sito trovi indirizzi e attività di tutti quelli presenti in Italia.

gestisce un'attività in collaborazione con altre organizzazioni non governative torinesi nell'ottica di produrre un'informazione ampia sul mondo del no profit. Gestisce anche Ong 2.0 cambiare il mondo con il web, una community di incontro, confronto e scambio on line di chi vuole informazioni sull'uso dei nuovi strumenti del web per la cooperazione internazionale e il no profit.

è il sito ufficiale del Servizio Volontario Europeo. Troverai tutte le informazioni su cos’è lo SVE, le iniziative attivate e come parteciparvi.

è il portale del Centro Nazionale per il Volontariato e dà informazioni su tutte le opportunità di volontariato.

offre informazioni sui programmi di volontariato delle Nazioni Unite. Il sito è navigabile in lingua inglese, francese e spagnola.

è la Rete dei Comuni Solidali, un progetto nato per volontà di alcuni amministratori piemontesi, sta trovando consensi e adesioni fra i Comuni di tutta Italia. Attiva progetti di solidarietà internazionale. Trovi l’elenco dei comuni alla voce  Comuni aderenti.

Cocopa è il Coordinamento Comuni per la Pace che promuove progetti di cooperazione internazionale e sviluppo sostenibile, a cui aderiscono molti comuni torinesi e del Piemonte.Trovi l'elenco completo alla voce Comuni aderenti

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Il volontariato all’estero può essere un’ottima occasione per fare un’esperienza di cooperazione internazionale e arricchire il tuo bagaglio di esperienze
  • In base alle tue esigenze potrai scegliere il tipo di volontariato più adatto a te. Gli ambiti e i Paesi in cui fare volontariato sono diversi: di tipo sociale o educativo in Paesi in via di sviluppo, di tipo culturale, ambientale, o artistico, come il restauro di monumenti in tutto il mondo
  • Puoi scegliere tra esperienze diverse in base al tempo che puoi dedicare e alla tua preparazione professionale (alcune sono rivolte solo a professionisti, mentre altre sono aperte anche a chi non ha esperienza nell’ambito)
Ultima modifica: 06/07/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Evento
Cultura e creatività, Vita sociale
Carmagnola - Venerdì 1 dicembre, dalle ore 20 in poi, presso il Salone di piazza Antichi Bastioni (Carmagnola), si terrà l’edizion
Evento
Lavoro
Alessandria - Il 28 novembre si svolgerà il salone IOLAVORO ad Alessandria presso il il DiSIT dell’Università del Piemonte Oriental
Evento
Lavoro
Ciriè - La Città di Ciriè promuove il 1° SALONE DEL LAVORO DI CIRIE’, che si terrà presso la tensostruttura in Area Remmert s
Offerta lavoro
Lavoro, Studio e formazione, Viaggi e mobilità
- Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sv
Bando
Vita sociale
Piemonte - Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblic