Curriculum Vitae

Stampa

Stampa i contenuti selezionati

Devi scrivere un Curriculum Vitae? Temi di dimenticare informazioni fondamentali o di impostare male la presentazione? In questa scheda troverai informazioni pratiche per la stesura del Curriculum Vitae, uno strumento fondamentale per accedere al mondo del lavoro, indicazioni per realizzare un documento sintetico e completo, consigli utili per evitare gli errori più comuni.

Foglio di carta e biro

Parliamo di...

Curriculum Vitae

Il Curriculum Vitae (CV) è lo strumento indispensabile per la ricerca del lavoro: si tratta di un documento che raccoglie la sintesi del tuo percorso di studi e di quello lavorativo.

Un buon curriculum è organizzato in blocchi, sviluppato in sezioni e solitamente non dovrebbe superare le due pagine di lunghezza (anche se, tra i vari modelli, quello europeo è particolarmente lungo). Nel Curriculum Vitae è importante far emergere gli aspetti del tuo percorso, di studi e lavoro, più affini al ruolo ricercato.

Di solito può essere utilizzato:

  • Per rispondere a un annuncio
  • Per auto-candidarsi (inviandolo direttamente all’ufficio Risorse Umane dell’azienda che interessa)
  • Per proporsi alle Agenzie del lavoro, che si occupano di ricerca e selezione del personale.

I modelli esistenti

Ci sono diversi modelli di curriculum: la maggior parte dei Paesi europei usa il modello europeo, il cosiddetto "Europass", meno diffuso in Germania e Inghilterra, dove non è molto apprezzato. Se sei interessato a una posizione di lavoro all’estero, è bene verificare se è richiesto un particolare modello. Per farlo puoi rivolgerti  direttamente a chi farà la selezione.

Come primo passo, ti consigliamo di costruire un personale modello base di cv, breve e non troppo strutturato, facile da adattare, scegliendo lo stile di presentazione che preferisci e ricordando di inserire le seguenti indicazioni:

  • Dati anagrafici e personali
  • Esperienze lavorative
  • Percorso scolastico e di formazione
  • Competenze linguistiche e tecniche
  • Eventuali competenze e caratteristiche personali.

Per settori professionali più creativi (per esempio il mondo del cinema, della grafica, della pubblicità o della moda), si può ricorrere a formati e presentazioni più insolite, inserendo, ad esempio, immagini animate (se prevedi di utilizzare solo il formato digitale) o ideando formati grafici più creativi, con sfondi colorati.

É molto originale anche il video curriculum, con cui ti presenti all’azienda utilizzando il video: in questo caso dovrai allestire un piccolo set e organizzare una breve scaletta di ciò che intendi raccontare, curando le espressioni linguistiche, espressive e l’inquadratura.

In tutti i casi, il prodotto finale dovrà essere curato, completo e professionale.

Partire da un modello conosciuto e standardizzato (come l’Europass, per esempio) è utile sia a chi si candida, sia a chi seleziona. Per chi si candida, perché rappresenta uno schema di riferimento, riduce il rischio di dimenticare informazioni importanti o di impostare la presentazione in modo confuso. Per chi seleziona è comodo, perché permette di trovare le informazioni in modo facile e veloce.

É importante sapere che il cv perfetto, valido per tutti, non esiste. Il tuo obiettivo dovrà essere quello di scrivere un cv in grado di creare interesse e apprezzamento da parte del lettore, per essere convocato alla fase successiva, il colloquio, e aumentare le probabilità di trovare un’occupazione coerente con le tue aspettative ed esperienze.

Come si scrive

Il selezionatore legge centinaia di cv ogni giorno e, generalmente, dedica pochissimo tempo alla loro prima lettura (si stima dai 10-20 secondi fino a un massimo di 1 minuto). Per aumentare la possibilità di essere notato è importante non fare errori che potrebbero metterti fuori gioco al primo colpo d’occhio.

Perché il Curriculum sia letto e consultato con facilità, tutte le informazioni devono essere reperibili a colpo d’occhio. Ecco alcuni consigli sulla compilazione delle varie sezioni:

  • Dati personali e anagrafici: in questa sezione andranno inserite le informazioni anagrafiche, cioè il nome, il cognome, l’indirizzo, il numero di telefono (cellulare e fisso), l’indirizzo e-mail, la data di nascita e la nazionalità
    ​Qui di seguito i suggerimenti da seguire e le cose da evitare:
    • Scrivi il nome prima del cognome
    • Inserisci tutti i tuoi recapiti (numero di telefono cellulare, indirizzo e-mail) in modo che sia facile contattarti e controlla che siano esatti: è difficile che il selezionatore perda tempo a cercare una persona, se ha difficoltà a contattarla
    • In caso di cambiamenti, ricordati di aggiornare i dati. Sembrerà impossibile, ma capita di non riuscire a contattare persone giudicate interessanti perché il recapito telefonico risulta inesistente o sbagliato
    • Evita i titoli accanto al nome se non necessario (come, per esempio, Sig., Sig.ra, Ing., Dott., Prof.ssa, ecc.)
    • Non descrivere il tuo aspetto fisico, tranne nei casi in cui è importante per il profilo ricercato (hostess/stewart, modello/modella)
    • Puoi inserire la foto, se vuoi mostrare come sei fisicamente o semplicemente rendere più completo il tuo profilo. Anche in questo caso, però, scegli scatti adeguati alla professionalità cercata.
  • Esperienze lavorative: in questa sezione andranno descritte le tue attività lavorative, attuali e precedenti. Specifica sempre la posizione che ricopri, o ricoprivi, illustrandone gli obiettivi e le responsabilità.
    Nel curriculum europeo questa sezione si trova prima di quella dedicata alla formazione. In realtà, l’ordine può anche essere invertito. Ai neolaureati e a chi ha poche esperienze professionali suggeriamo di partire dal percorso scolastico.
    Qui di seguito i suggerimenti da seguire e le cose da evitare:
    • Indica le tue esperienze in ordine cronologico decrescente, dalla più recente alla più "vecchia"
    • Se hai avuto molte esperienze, metti in luce quelle più simili al lavoro per cui ti proponi
    • Descrivi con cura le tue competenze e capacità: chi legge il tuo cv è prima di tutto interessato a quello che sai fare
    • Utilizza elenchi puntati per indicare, con semplicità e chiarezza, tutte le mansioni e gli incarichi che hai svolto, le eventuali promozioni ottenute, cerca di far capire cosa sai fare concretamente e le tue competenze
    • Non scrivere cv troppo lunghi: se hai tante esperienze, riporta solo quelle più significative
    • Cerca di fornire l’idea di un percorso di crescita professionale
    • Spiega eventuali periodi di inattività (ad esempio, indicando la partecipazione a corsi di formazione o soggiorni all’estero per motivi di studio), evitando il ricorso a motivi poco professionali.​
  • Formazione e percorso scolastico: in questa sezione andranno indicati i titoli di studio, in ordine cronologico decrescente, iniziando dai più recenti. 
    ​Qui di seguito i suggerimenti da seguire e le cose da evitare:
    • Se hai già una laurea, non soffermarti sul diploma, è consigliabile scrivere le votazioni solo se sono buone
    • Indica se hai ottenuto attestati di conoscenza delle lingue straniere (per saperne di più leggi la scheda Quanto conosco una lingua?) o di informatica (es. ECDL)
    • Metti in evidenza informazioni affini all’occupazione che ti interessa (per esempio titolo della tesi, eventuali esami sostenuti, corsi professionali frequentati, attestati).
  • Competenze linguistiche e tecniche: in questa sezione andranno indicati i livelli di conoscenza delle lingue straniere (capacità di lettura, scrittura e comprensione della lingua parlata), le competenze nell’utilizzo del PC e la conoscenza dei principali programmi informatici.
    ​Qui di seguito i suggerimenti da seguire e le cose da evitare:
    • Indica nel dettaglio il livello di conoscenza delle lingue straniere, rispetto alla tua capacità espressiva e di comprensione, sia orale sia scritta
    • Consigliamo di usare la griglia per l’auto-valutazione delle lingue contenuta nel cv europeo (illustrata qui di seguito), schematica e completa, certifica in modo preciso il tuo livello di conoscenza della lingua
    • Non mentire sulle tue conoscenze: potrebbero chiederti di fare un colloquio in lingua
    • Se possiedi conoscenze, anche a livello base, di lingue straniere meno diffuse, come il giapponese, il russo o il cinese, fanne cenno, può risultare interessante per i selezionatori del personale
    • Indica le competenze informatiche, sia le più diffuse (Microsoft Word, Excel, Power Point, Access, Posta Elettronica), sia conoscenze più specializzate: oggi sono fondamentali per molti tipi di lavoro
    • Inserisci i eventuali corsi frequentati e gli attestati ottenuti in campo informatico
    • Se sei un informatico, o se possiedi un profilo tecnico, nell'illustrare le tue conoscenze accompagna eventuali termini tecnici con brevi spiegazioni che ne facilitino la comprensione anche a un selezionatore meno esperto.
  • Caratteristiche personali: in questa sezione potrai indicare i tuoi interessi culturali, i tuoi hobby, le tue passioni. Si tratta di informazioni facoltative, ma in molti casi apprezzate dai selezionatori perché aiutano a migliorare la loro conoscenza sul candidato.
    ​Qui di seguito i suggerimenti da seguire e le cose da evitare:
    • Se hai poche esperienze lavorative, metti in luce le tue attività di volontariato, i tuoi viaggi all’estero, i progetti o le attività che hai organizzato, anche se a livello amatoriale
    • Metti in evidenza le tue aspirazioni di crescita professionale, la tua volontà di imparare e le tue ambizioni, così come le tue passioni e gli interessi più importanti.

Inoltre puoi leggere anche la guida pratica Curriculum Vitae: come fare un CV efficace del sito Jobbydoo.

Perché scriverlo

Il Curriculum Vitae rappresenta un importante biglietto da visita: se stai cercando lavoro è un documento fondamentale in cui sono descritte le tue capacità e competenze. Se il tuo curriculum sarà considerato adeguato per il profilo ricercato, sarai chiamato a sostenere un primo colloquio di lavoro e a partecipare alle fasi di selezione successive.

Come prepararsi a scriverlo

Concentrati sulle tue capacità e conoscenze e valuta quali, tra le esperienze fatte, possono renderti più adatto al lavoro che stai cercando.

Prima di iniziare a scrivere, eccoti alcuni suggerimenti da seguire:

  • È importante riportare la titolazione corretta, nei termini esatti, dei ruoli che hai ricoperto e dei percorsi di studio che hai effettuato e i periodi esatti nei quali hai lavorato o hai svolto un certo percorso formativo
  • Scegli il modello di Curriculum Vitae più adatto alle tue esigenze (alcuni sono disponibili nella sezione Download)
    • Il modello Europass
    • Un modello più creativo
    • Un modello più semplice e riassuntivo.

Info da ricordare

  • Adatta il tuo cv a seconda della candidatura, mettendo in luce, di volta in volta, gli aspetti della tua esperienza più direttamente collegati all’occupazione alla quale ti stai candidando
  • Scrivi il cv al computer, non a mano, è più professionale
  • Usa un carattere di facile lettura (Verdana, Times News Roman, Arial, Courier New, Tahoma). Per evidenziare alcuni concetti o competenze utilizza il grassetto o il corsivo, ma senza abbondare. La dimensione del carattere può variare dai 10 ai 14 punti; la misura più usata è di solito quella intermedia (12 punti)
  • Insieme al cv, scrivi una lettera di presentazione in cui spieghi le tue motivazioni professionali
  • Dimostra che conosci l’azienda, ma non utilizzare frasi adulatorie
  • In fondo al cv inserisci la tua firma e la frase che autorizza a utilizzare i dati personali contenuti nel curriculum (si riferisce al Decreto Legislativo del 30 giugno 2003, n. 196, che riconosce a ognuno il diritto assoluto all’uso dei propri dati). Puoi scrivere, in fondo al documento: “Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03”
  • Invia il cv in originale (mai in fotocopia)
  • Evita toni troppo formali e burocratici e frasi d’esordio come “mi pregio di informarvi”
  • Non fare correzioni visibili o aggiunte a mano
  • Non fare espliciti riferimenti alla retribuzione e allo stipendio.

Dove trovo info sul web?

è un dizionario online che, nella sezione Frasi offre gratuitamente la traduzione, in 18 lingue, di espressioni utili per la compilazione del curriculum.

è un portale che si occupa di mettere in contatto aziende e persone alla ricerca di un lavoro, offre informazioni e istruzioni per la compilazione del curriculum.

è un portale per la ricerca del lavoro che fornisce anche informazioni utili su come presentarsi bene a un’azienda. Nell’articolo Come presentarsi: la lettera di accompagnamento e il Curriculum Vitae trovi indicazioni per la compilazione del cv, accompagnate da esempi, scaricabili e modellabili in base alle proprie esigenze. Nella sezione Tradurre il CV è disponibile un servizio di traduzione in lingua inglese a pagamento.

è il portale dei servizi on line per il lavoro, la formazione e l'istruzione del governo italiano. Fornisce informazioni generali sui servizi per chi cerca lavoro e sulla normativa di riferimento. Alla pagina CV e colloqui trovi indicazioni sulla compilazione del Curriculum Vitae.

è il sito della Cedefop (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale) che permette di compilare on-line in modo semplice e gratuito il proprio CV nella lingua desiderata, aggiornarlo in formato PDF+XML e scaricarlo sul proprio pc.

Dove trovo info vicino a casa?

Caricamento dati...
 
Lista degli indirizzi

Riassunto

  • Il Curriculum Vitae è uno strumento indispensabile per la ricerca di un lavoro: si tratta di un documento personale che raccoglie la sintesi delle tue esperienze formative e lavorative
  • Il modello che consigliamo di usare, adatto nella maggior parte dei casi, è l’Europass Curriculum Vitae, che rappresenta lo standard comune a livello europeo e raggruppa le informazioni in sezioni tematiche distinte e facilmente identificabili
  • Nella stesura del curriculum è importante presentarti al meglio, facendo attenzione a mettere in evidenza le tue abilità, conoscenze ed esperienze più significative, affini al lavoro per il quale ti stai candidando.
Ultima modifica: 15/11/2017

Esplora 200 schede tematiche e 10.000 indirizzi utili. Registrati per salvare i tuoi contenuti preferiti e partecipare attivamente.

Ricerca uffici e sportelli

News correlate

Bando
Lavoro
Torino - C'è tempo fino a lunedì 9 settembre per candidarsi al concorso per 2.329 funzionari del Ministero della Giustizia, ne
Offerta lavoro
Lavoro
Torino - CNH Industrial è un gruppo industriale multinazionale che progetta, produce e commercializza macchin
Corso
Lavoro
Ponzone d'Acqui - Dal 4 al 6 ottobre 2019 La Casa dei Pensanti a Ponzone D'Acqui (AL) propone un
Concorso
Lavoro
Roma - L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato nell’anno scolastico 2019-2020 organizza
Offerta lavoro
Lavoro
Alessandria - C'è tempo fino al 15 agosto per presentare domanda  di candidatura per le posizioni aperte d